Elisabeth Hölzl / Gina Klaber Thusek – Eliografie incomplete

Merano - 04/03/2022 : 05/06/2022

La produzione poliedrica di Hölzl, affiancata all’opera di Thusek, assume una dimensione inedita, che riempie lo spazio espositivo.

Informazioni

Comunicato stampa

Il primo incontro di Gina Klaber Thusek (1900–1983) ed Elisabeth Hölzl (1962) risale al 1973 a Merano: all’epoca la prima era un'artista ormai matura che aveva superato due guerre mondiali, sperimentato il confino a Merano e vissuto 16 anni da apolide, mentre la seconda era ancora una bambina curiosa di sperimentare e apprendere dalla sua insegante di disegno. Benché le due artiste appartengano a generazioni diverse e siano state forgiate da circostanze di vita completamente differenti, sorprende la ricchezza di collegamenti tra le loro opere

Il loro rapporto tra maestra e allieva diventa, a quasi 50 anni di distanza, una nuova opportunità di confronto: il lascito di Gina Thusek, conservato nell’archivio di Palais Mamming Museum a Merano, si trasforma in un’occasione di memoria e ispirazione per Elisabeth Hölzl. La produzione poliedrica di Hölzl, affiancata all’opera di Thusek, assume una dimensione inedita, che riempie lo spazio espositivo. La mostra travalica così la portata della doppia personale per acquisire un’unitarietà nell’intreccio delle due produzioni artistiche.



L’iniziativa è accompagnata da Diary, un’edizione d’artista di Elisabeth Hölzl, realizzata a partire dalle foto private e dai diari di Gina Thusek, tra cui si innestano immagini dei lavori esposti.

Gina Klaber Thusek ed Elisabeth Hölzl in mostra a Merano

La doppia personale di Elisabeth Hölzl e Gina Klaber Thusek negli ambienti di Kunst Meran ‒ Merano Arte ripercorre la storia privata e artistica di due personalità profondamente legate l’una all’altra