Elena Rede – Amor Aeterna

Roma - 16/11/2019 : 07/12/2019

Personale dell’artista milanese Elena Rede, che torna dopo anni nella Capitale con le sue straordinarie opere.

Informazioni

  • Luogo: GALLERIA LA NICA
  • Indirizzo: Via dei Banchi Nuovi 22 - 00186 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 16/11/2019 - al 07/12/2019
  • Vernissage: 16/11/2019 ore 18
  • Autori: Elena Rede
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: dal martedì al sabato, ore 11:00 – 19.00

Comunicato stampa

Il 16 novembre 2019 alle ore 18.00 verrà inaugurata presso la Galleria La Nica in via dei Banchi Nuovi 22 la mostra “Amor Aeterna”, personale dell’artista milanese Elena Rede, che torna dopo anni nella Capitale con le sue straordinarie opere.
Il titolo della mostra, “Amor Aeterna”, che ricalca quello di un’opera inedita che verrà esposta, è un gioco di parole che da ‘Amor’ ci porta al suo palindromo ‘Roma’, al quale l'attributo ‘aeterna’ si riferisce


Elena Rede, artista eclettica e raffinata, è una figura nota al panorama artistico nazionale e internazionale, già presente in importanti collezioni private e pubbliche, con una partecipazione alla Biennale di Venezia alle spalle e diverse istallazioni pubbliche monumentali.
In esposizione a Roma si potranno ammirare un ciclo di sculture – tra le quali tre inedite create ad hoc per questa mostra – alcuni disegni, nonché una collezione di gioielli realizzata appositamente per La Nica. Tutte opere nate come “pezzi unici”, poiché il modus operandi dell'artista è di tipo tradizionale, in un rapporto tra creatore e creazione unico ed intimo che porta ad una sorta di simbiosi-identificazione che mal si presterebbe alle dinamiche commerciali della replicabilità.
Visioni e suggestioni che attingono a realtà remote e sepolte ri-prendono forma nelle opere più recenti di Elena Rede, dove le reti metalliche, i cementi e gli impasti di peperino rosa e travertino diventano il mezzo espressivo per dare voce a creature silenti di un mondo mitico e ideale. Materiali apparentemente poveri che da elementi gregari del nostro contemporaneo diventano protagonisti attraverso la tensione dell'artista verso la materia, che prima plasmata viene poi patinata e abrasa fino a perdere completamente il superfluo per brillare di un'essenzalità che richiama lo Spirito.
La mostra a cura di Cristina Liscaio sarà fruibile fino al 7 dicembre 2019.
Si ringrazia NATURADIVINA per il sostegno all’evento con il vino Hadrianus.