Echo La Rocca – The Sound as the Trace of Her Voice

Roma - 16/01/2016 : 16/01/2016

Un programma pomeridiano e serale di performance e concerti. Queste nuove produzioni esplorano il coinvolgimento di Ketty La Rocca nella musica elettronica italiana degli esordi come riportato in diverse biografie dell’artista.

Informazioni

  • Luogo: ISTITUTO SVIZZERO
  • Indirizzo: Via Liguria 20 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 16/01/2016 - al 16/01/2016
  • Vernissage: 16/01/2016 ore 16
  • Generi: performance – happening
  • Uffici stampa: ALESSANDRA SANTERINI

Comunicato stampa

ECHO LA ROCCA.
THE SOUND AS THE TRACE OF HER VOICE

16 gennaio 2016, ore 16.00 – 22.00

L’evento si svolge all’interno della mostra
THE KETTY LA ROCCA RESEARCH CENTRE
di SALLY SCHONFELDT
13 novembre 2015 – 23 gennaio 2016
Orari mostra:
lunedì - venerdì 11-18; sabato 14-18, ingresso libero

Istituto Svizzero
via Liguria 20 – 00187 Roma
T

+39 06 420 42 1
[email protected]

I materiali collezionati all’interno della mostra, suggeriti dalla ricerca artistica di Sally Schonfeldt su Ketty La Rocca, interrogano la sua posizione artistica offrendo uno spazio accessibile in forma di “centro di ricerca”, offrendo tracce e spunti per ulteriori indagini sulla biografia di La Rocca. Tra queste tracce per l’appunto, il supposto coinvolgimento di La Rocca nel primissimo corso della musica elettronica in Italia nel 1965, che si è combinato con la ricerca in corso di Anna Frei sulle “donne agli esordi della musica elettronica”.


Franziska Koch & Anna Frei, The Me, Me as You, You, Now, Now, filmstill, 2016

Caterina Barbieri, 21:30 Technologies of the Self, live performance of a composition

Olive Michel, performance, C’est elle qui souligne / E lei che sottolinea (on invisibility)

Diary Listening, Part 2, Live Audio-DJ-Mix by Gea Brown. Photo by Valentina Muscedra
Lo studio ha prodotto il desiderio di rivisitare criticamente la posizione di La Rocca in un’ottica contemporanea, e la necessità di vedere il suo lavoro attraverso la prospettiva di una generazione di ariste e musiciste attive oggi. In questo modo si sono messe a fuoco le problematiche generate dalla struttura storica e la disamina contemporanea delle storie femministe; la sovversiva esplorazione dei linguaggi di La Rocca vista attraverso una posizione contemporanea ha trasformato tale questione in veri e propri manifesti per le presentazioni che saranno realizzate il 16 gennaio. Il “centro di ricerca” sarà alterato in un altro spazio che mette in questione, problematizza e emancipa se stesso dai racconti storici.

Il programma inizierà con la presentazione del libro Women in Electronic Music di Johann Merrich, seguiti dalla performance di Gea Brown che mescola suoni della prima musica elettronica italiana e registrazioni audio di The Ketty La Rocca Research Diary (Roma 2015) di Sally Schonfeldt. La serata continua con la performance di Olive Michel che esplora il linguaggio e i discorsi femministi, e a seguire un’opera audio performativa di ricerca di Franziska Koch e Anna Frei.

Per tutta la giornata, la mostra accoglierà una selezione di libri e dischi in vendita al pubblico, selezionati per l’occasione su “donne agli esordi dell’elettronica”, esordi dell’elettronica italiana, Carla Lonzi, Ketty La Rocca e altro ancora, con la partecipazione e collaborazione di Die Schachtel - Milano e OOR Records - Zurigo, Libreria delle donne di Milano, Tuba - Libreria Bazar delle Donne di Roma.

Programma

16:00
The Women of Electronics. Presentazione Skype del libro di Johann Merrich
18:00
Diary Listening, Part 2. Live Audio-DJ-Mic di Gea Brown
19:00
C’est elle qui souligne / E lei che sottolinea (on invisibility). Una lettura sull’alfabetismo visivo, i circuiti di feedback e le interruzioni, i passati voluti e la trasformazione del canone di Olive Michel
The You, You as Me, Me Now, Now - The Sound as the Trace of her Voice. Una finta opera audio performativa di ricerca di Franziska Koch e Anna Frei (OOr Records, Zurigo)
21:30
Technologies of the Self. Performance live con sintetizzatore modulare di Caterina Barbieri