Disappear / All Around

Aglientu - 14/07/2013 : 11/08/2013

Dopo la Summer School di alta formazione filosofica, al Mud’à di Aglientu (OT) si prosegue con due importanti collettive, altamente rappresentative delle nuove proposte e idee in campo artistico nell’isola, curate da Davide Mariani.

Informazioni

  • Luogo: MUD'A'
  • Indirizzo: Via Vecchio Molino 07020 - Aglientu - Sardegna
  • Quando: dal 14/07/2013 - al 11/08/2013
  • Vernissage: 14/07/2013
  • Generi: arte contemporanea, collettiva
  • Orari: tutti i giorni (tranne lunedì e martedì) dalle 17.00 alle 21.00

Comunicato stampa

Rassegne d’arte, così nasce una collezione permanente e un polo culturale
Dopo la Summer School di alta formazione filosofica, al Mud’à di Aglientu (OT) si prosegue con due importanti collettive, altamente rappresentative delle nuove proposte e idee in campo artistico nell’isola, curate da Davide Mariani.

La prima, dal titolo Disappear verrà inaugurata domenica 14 luglio e vedrà la presenza di quattro artisti emergenti tra i più interessanti che operano in Sardegna, due dei quali stranieri (Peter Trnkus, Alejandra Follesa, Veronica Muntoni e Gian Marco Porru)

Disappear (in italiano “svanire”), sottolinea il curatore Davide Mariani, “si propone come un viaggio immaginario guidato dallo sguardo di quattro giovani artisti, che grazie alle loro opere offrono uno spunto di riflessione sul tema dell’Assenza, declinandolo ognuno secondo la propria visione espressiva”.

Le icone di Peter Trnkus, contrariamente alla tradizione orientale (da cui proviene l’autore), raffigurano delle verdure verdi al posto di immagini sacre, la cui assenza non va intesa in maniera critica, ma piuttosto quale estremo desiderio utopico di un ritorno alla purezza. Nei dipinti di Alejandra Follesa l’assenza si traduce nella perdita di storia e identità dei soggetti raffigurati, naufragati nella crisi argentina (che l’autrice ha sperimentato di persona). Nelle serie di foto di Veronica Muntoni, l’assenza della protagonista alla fine della sequenza, è evocata dalle tracce di memorie del suo passaggio, in cui il ricordo non è che un evanescente legame identitario. Infine Gian Marco Porru nelle sue foto si rifà ad una dimensione onirica, quasi a colmare l’assenza della realtà concreta che nei suoi scatti lascia il posto al racconto di un cammino immaginario.

La mostra sarà aperta tutti i giorni (tranne lunedì e martedì) dalle 17.00 alle 21.00 fino all’11 agosto, mentre dal 18 dello stesso mese partirà la seconda rassegna, sempre curata da Davide Mariani, dal titolo All Around (tutto intorno), a cui parteciperanno Andrea Casciu, Valentina Daga, Pierpaolo Luvoni e Narcisa Monni. Si tratta di una operazione straordinaria, unica nell’isola, visto che il Comune acquisirà almeno un’opera di ciascun artista che resterà a formare il primo nucleo della collezione permanente del Mud’à. Il catalogo, in corso di pubblicazione per i tipi di Arkadia di Cagliari, sarà pronto entro la fine di luglio.