Diego Scursatone – While White

Torino - 11/10/2013 : 26/10/2013

Seconda esposizione nella nuovissima galleria di via della Rocca curata da Sergio Bellino, mentre alcune opere dell’artista saranno esposte presso la DB Project di Torre Pellice.

Informazioni

  • Luogo: SB ART
  • Indirizzo: via della Rocca 37 f - Torino - Piemonte
  • Quando: dal 11/10/2013 - al 26/10/2013
  • Vernissage: 11/10/2013 ore 18
  • Autori: Diego Scursatone
  • Curatori: Laura Scaramozzino
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: mercoledì, giovedi e venerdì 16/19 - sabato 10/12 e 16/19 - altri giorni su appuntamento
  • Email: sb.art@libero.it
  • Uffici stampa: EMANUELA BERNASCONE

Comunicato stampa

Venerdì 11 ottobre gli spazi dello show room SB Art ospiteranno la mostra personale: While White dedicata all’artista Diego Scursatone, seconda esposizione nella nuovissima galleria di via della Rocca curata da Sergio Bellino, mentre alcune opere dell’artista saranno esposte presso la DB Project di Torre Pellice.

Il percorso pittorico di Scursatone ci conduce alla ricerca di luoghi tra il reale e il fantastico, nell’esplorazione di spazi e contesti da più prospettive: strade deserte, auto parcheggiate e le luci che provengono dalle case sono immagini di una realtà smarrita che l’artista rappresenta in modo quasi fotografico

La curatrice, Laura Scaramozzino, paragona “il retrogusto poetico e l’inno alla leggerezza dell’espressione” dell’artista all’incontro tra “l’espressionismo geometrico di Stanley Donwood e la lucida freddezza dei romanzi itineranti di McCarthy”

Sulle tele di Scursatone si consuma un conflitto interno, una sofferenza che fa parte del bagaglio artistico ed emotivo del pittore: “La presenza dell’uomo, nelle opere dell’artista, si riduce a figure accese e minute che si allontanano ritratte di schiena. Sono uomini senza volto, uomini, appunto, sulla strada. Gli scenari sono spesso quelli di un’apocalisse senza climax, tutta interiore”.




Diego Scursatone, classe 1975, si forma presso l'Accademia Albertina di Belle Arti di Torino. La sua prima produzione è di carattere figurativo: personaggi deformati e senza tempo, maturati in un'inquietudine interiore di rara intensità. I viaggi nel Nord Europa, i paesaggi desolati e intrisi di fiabesca malinconia, influenzano profondamente anche la sua pittura. Sarà sempre il viaggio il tema fondante l'opera dello Scursatone: dai luoghi della propria anima alla realtà del mondo esteriore; dalla familiare ma sempre magica Torino, fino agli estremi paesaggi della tragica Europa.