Davide Niglia – Silenzi

Gallarate - 14/06/2014 : 12/07/2014

A Gallarate nasce un nuovo spazio espositivo volto alla promozione dell’arte e della cultura. Ad aprire la stagione espositiva è Davide Niglia, un giovane ma già affermato fotografo di Varese con la mostra Silenzi.

Informazioni

  • Luogo: 96 METRICUBI D’ARTE
  • Indirizzo: Via Parini 8, 21013 - Gallarate - Lombardia
  • Quando: dal 14/06/2014 - al 12/07/2014
  • Vernissage: 14/06/2014 ore 18
  • Autori: Davide Niglia
  • Generi: fotografia, inaugurazione, personale
  • Orari: da martedì a sabato 9-12.30/15.30-19. Domenica e lunedì chiuso
  • Email: il.corniciaio@libero.it
  • Uffici stampa: METAMUSA

Comunicato stampa

A Gallarate nasce un nuovo spazio espositivo volto alla promozione dell’arte e della cultura.
96 METRICUBI D’ARTE inaugura sabato 14 giugno alle 18.00 all’interno dello storico negozio Il Corniciaio che opera a Gallarate fin dal 1978.
96 METRICUBI D’ARTE nasce dall’idea di Lisa e Marco Borgomaneri e vuole essere uno spazio giovane, fresco dove le diverse creatività possono incontrarsi e dialogare con il pubblico.

Ad aprire la stagione espositiva è Davide Niglia, un giovane ma già affermato fotografo di Varese con la mostra Silenzi

Esposti, una selezione di circa venti fotografie Fine-Art di paesaggi “immaginari” ripresi con un mezzo semplice, il foro stenopeico, che catturano gli istanti colti in riva al Lago (d’Orta, Maggiore, Trasimeno) o lungo le risaie piemontesi realizzata in collaborazione con in collaborazione con Archivio Fotografico Italiano.
Le vedute minimaliste rappresentano la tranquillità delle risaie, la solitudine e la calma malinconica che si respirano sulle rive dei laghi, lungo i fiumi nelle fredde giornate invernali. Gli scenari sono rarefatti dalle nebbie, indistinti nei contorni e appaiono irreali. Le immagini che hanno il pregio della semplicità, sono realizzate con una fotocamera stenopeica. I lunghi tempi d’esposizione creano le condizioni per un ascolto prolungato del mondo circostante, «il guardare si trasforma in vedere e l’atto dell’osservare diventa riflessione (…). La via della lentezza ci guida verso l’interno, ci rivela una visione più introspettiva, mistica, ascetica, più imponderabile, meno prevedibile, tecnologicamente inconscia, di cosciente incertezza e di attesa». (Vincenzo Marzocchi)
Fotografie essenziali, lente, di ampio respiro «non la riproduzione della bellezza naturale del paesaggio - scrive Achille Abramo Saporiti - bensì la sua visione, quella sorta di stupore che nasce da uno sguardo contemplativo, che nulla ha a che fare con l’ansia di documentazione».
«Il foro stenopeico - commenta Claudio Argentiero - dà sfoggio alla fotografia d’autore, mostrando paesaggi immaginari che Davide, con sapiente abilità, ha saputo comporre e interpretare, con mezzi semplici. Una motivata scelta stilistica che rivaluta pienamente la pellicola e la lentezza dello sguardo, contrapponendosi nettamente a un uso più frenetico ed esaltato della fotografia digitale, che genera miliardi di scatti raramente stampati, specialmente con procedimenti fine art, rendendo un reale valore artistico alla fotografia. Un lavoro per riflettere di più sui contenuti e sui meccanismi della visione, e non unicamente di tecnica e novità tecnologiche».

La mostra è stata esposta nel Gennaio 2013 alla Fototeca Nazionale Tranquillo Casiraghi di Sesto San Giovanni, e nel Gennaio 2011, nella rassegna “L’arte della Fotografia” presso la Villa Pomini a Castellanza. Le fotografie Fine-Art autoprodotte e autofinanziate sono stampate con inchiostri al carbone Piezography su carta cotone “Hahnemuehle” Museum Etching 350 g/m.

SILENZI. DAVIDE NIGLIA
Dal 14 giugno al 5 luglio 2014
Inaugurazione sabato 14 giugno 2014 ore 18.00

96 METRICUBI D’ARTE
Via Parini 8, 21013 Gallarate
T 0331.780350 [email protected]
da martedì a sabato 9-12.30/15.30-19. Domenica e lunedì chiuso

In collaborazione con Archivio Fotografico Italiano www.archiviofotografico.org
press METAMUSA Servizi per l’Arte T 0331.777472 www.metamusa.it

Davide Niglia è nato nel 1980 a Varese, ha conseguito nel 1999 la maturità presso il Liceo Artistico della stessa città. Si avvicina adolescente alla fotografia imparando da subito le basi per lo sviluppo in camera oscura, che utilizza a tutt’oggi. Suoi audiovisivi fotografici sono stati presentati alle più importanti rassegne fotografiche nazionali ed internazionali ottenendo premi ed apprezza-menti. E stato docente di Elaborazione dell’Immagine e Laboratorio Fotografico presso un Istituto Superiore. Una ricerca personale sul paesaggio lo ha portato a fotografare attraverso il foro stenopeico. Sue immagini fanno parte di collezioni private, tra queste l’Archivio Fotografico Italiano. Nel maggio 2011 ha esposto al MIA (Milan Image Art Fair) presso lo stand dell’Archivio Fotografico Italiano, due sue immagini della serie “Silenzi” sono state acquistate dalla cantante Irene Grandi e fanno ora parte della sua collezione privata. Fa parte del Consiglio Direttivo dell’Archivio Fotografico Italiano con il quale collabora anche per la collana editoriale, curandone la grafica e l’impaginazione. Promuove attraverso corsi, stages e mostre fotografiche l’interesse per il mondo della fotografia.
www.davideniglia.it

PROIEZIONI > “Audiovisivi in Rocca”, Italia, Monzambano, Luglio 2010, con la proiezione: “Volterra Anno Domini 1398”, “Trophée de Paris 2010”, Francia - Parigi, maggio 2010, con la proiezione: “… questo dovrebbe essere un funerale?”, “Photo Münsingen”, Svizzera - Münsingen, maggio 2008, con la pro-iezione: “… questo dovrebbe essere un funerale?”, “Biennale du Diaporama de Meyrin”, Svizzera - Meyrin, novembre 2007, con la proiezione: “… questo dovrebbe essere un funerale?”, “DiaSottoLeStelle 16° Edizione”, Italia - Busto Arsizio, ottobre 2007, con la proiezione: “… questo dovrebbe essere un funerale?”, “DiaSottoLeStelle 15° Edizione”, Italia - Busto Arsizio, ottobre 2006, con la proiezione: “Quando fu il giorno della Calabria”, “VII Biennale della Diapositiva”, Italia - Scilla, settembre 2006, con la proiezione: “Quando fu il giorno della Calabria”.
MOSTRE > Civica Fototeca Nazionale “Tranquillo Casiraghi”, Italia, Sesto San Giovanni, Gennaio 2013, con la mostra “Silenzi”, “Estate Fotografica”, Italia, Villa Montevecchio, Samarate, Luglio 2011, con la mostra “Silenzi”,Monzambano Fotografia, Italia, Sala Cavour, Luglio 2011, con la mostra “Silenzi”, MIA(Milan Image Art Fair), Italia, Milano, Maggio 2011 partecipa con tre immagini della serie “Silenzi” nello stand dell’Archivio Fotografico Italiano, “L’Arte della Fotografia”, Italia, Villa Pomini, Castellanza, Gennaio 2011, con la mostra “Silenzi”.
PUBBLICAZIONI > La provincia del fare - Volti e luoghi operosi del territorio varesino nelle fotografie di Claudio Argentiero e Davide Niglia, Settembre 2012, Catalogo della mostra, Ottobre 2011, “Autoritratto di Lago”, (Il Lago di Varese e la sua gente nelle fotografie di Roberto Caielli e Davide Niglia), EDAV - EDUCAZIONE AUDIOVISIVA, n° 306 Gennaio 2003, “Stupore e silenzio nelle immagini di Davide Niglia”, articolo di Achille Abramo Saporiti.