David Casini – Ogni mio presente

Faenza - 29/05/2015 : 28/06/2015

Il progetto espositivo, ideato appositamente per l’occasione, si compone di una serie di lavori realizzati in periodi diversi e scelti dall’artista perché capaci di restituire l’ampiezza della sua ricerca espressiva, costantemente tesa a sperimentare linguaggi e materiali differenti.

Informazioni

  • Luogo: TESCO
  • Indirizzo: Vicolo Vergini 13 | 48018 Faenza Ra - Faenza - Emilia-Romagna
  • Quando: dal 29/05/2015 - al 28/06/2015
  • Vernissage: 29/05/2015 ore 18
  • Autori: David Casini
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: Orari sabato 30, domenica 31 e dal martedì al giovedì, ore 16 - 20, gli altri giorni su appuntamento

Comunicato stampa

TESCO, luogo espositivo e laboratoriale aperto alle diverse sperimentazioni culturali contemporanee, fondato e diretto dall’artista Marco Samorè, presenta venerdì 29 maggio alle ore 18.00 Ogni mio presente, mostra personale di David Casini.

Il progetto espositivo, ideato appositamente per l’occasione, si compone di una serie di lavori realizzati in periodi diversi e scelti dall’artista perché capaci di restituire l’ampiezza della sua ricerca espressiva, costantemente tesa a sperimentare linguaggi e materiali differenti


Al centro dello spazio saranno esposte due sculture in ceramica, Untitled e Second dream (2007 e 2009), che oltre a testimoniare una fase importante della produzione dell’artista, avviata proprio qui a Faenza, costituiscono il nucleo fondante della mostra poiché condensano questioni centrali della sua poetica, come la fascinazione nei confronti di una natura primitiva e l’interesse verso le sofisticazioni tecnologiche prodotte dall’ingegno umano. Le piccole architetture in ceramica, edificate su prelievi minerari e animali, evocano porzioni di mondi in cui coesistono futuristiche centrali elettriche e severi castelli nordici. Paesaggi mentali altamente suggestivi come quelli che si aprono nello spazio riflesso dalle specchiere installate a parete, oggetti trovati che funzionano come zone di passaggio, soglie poste a delimitare sistemi temporali paralleli che mentre riflettono l’ambiente circostante proiettano il visitatore in una dimensione lontana e astratta. Oggetti ideali appaiono invece i solidi geometrici realizzati in carta di Sessantottomilametri (2015), i quali fingono una teoria di pietre scolpite, così come quelli inseriti nella teca in vetro e ottone la cui misteriosa composizione, affidata a sottili strutture metalliche, combina natura e artificio (Montegonzi, 2014). Il mondo minerale e quello animale si incrociano nuovamente nell’istallazione Tu non mi conosci (2012), coagulo immaginifico in bilico tra meraviglioso e orrifico.

La mostra è inserita all’interno di Buongiorno Ceramica!, la prima edizione della tre giorni di aperture straordinarie, eventi, mostre, performance, che si svolgerà in 37 città della ceramica dal 29 al 31 maggio.
Una vera e propria festa della ceramica, delle terre e dell’argilla attraverso tutta Italia, promossa dalla AiCC – Associazione Italiana Città della Ceramica in collaborazione con Artex. Info: [email protected]

David Casini (Montevarchi, 1973), vive e lavora a Bologna.
Mostre personali recenti: 2014 – Plutschow Gallery, Zurigo; SRISA, Santa Reparata International School of Art, Firenze. 2012 – Analix Forever Gallery, Ginevra; Spazio Morris, Milano. 2008 – Galleria CAR Projects, Bologna. 2007 – Mar, Museo d’Arte Moderna e Contemporanea, Ravenna. 2006 – Analix Forever Gallery, Ginevra; Galleria T293, Napoli. Tra le mostre collettive recenti si segnalano: 2015 – Praestigium Contemporary Artists from Italy, Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Torino; Distances, Gelerie SEE Studio, Parigi. 2014 – SE DI-SEGNO, Padiglione Esprit Nouveau, Bologna; Artist Rum Space International Show, Artist Rum Space, Taegu (Korea). 2013 – Immagine d’Io, Triennale di Milano; EVERYWHERE BUT NOW, 4th Thessaloniki Biennale of Contemporay Art, Thessaloniki (Grecia). 2012 – The Mediterranean Approach, SESC Pinheiros, San Paolo e MAC, Musee d’Art Contemporain, Marsiglia. 2005 – Odiseadio tra tempo, Peter Kilchmann Gallery, Zurigo; Ask the dust, Museo Carlo Zauli, Faenza.