Daniele Misani – Speed wall

Vedano al Lambro - 06/09/2012 : 06/09/2012

Un'opera permanente, un'opera per un nuovo decoro urbano, un'opera per confrontarsi con la quotidianità di oggi, per dimostrare che è possibile fare street art, ma + controllata, senza imbrattare muri di case, recinzioni... ma utilizzando ad esempio pareti, muri...

Informazioni

Comunicato stampa

Grazie alla Immobiliare Santo Stefano Srl e streetartpiu, (www.streetartpiu.it, streetartpiu è su fabebook e twitter) Daniele Misani ha dato vita al murales sul muro di confine(40,2 mt x 2,3 mt H) della nuova residenza “ i GIARDINI di Vedano” nel centro di Vedano al Lambro.
Un'opera permanente, un'opera per un nuovo decoro urbano, un'opera per confrontarsi con la quotidianità di oggi, per dimostrare che è possibile fare street art, ma + controllata, senza imbrattare muri di case, recinzioni... ma utilizzando ad esempio pareti, muri..



Nota dell’autore:
"Speed Wall, un muro della velocità"
Sul muro sono dipinti dei fiori, margherite, accanto ad auto e moto da corsa. Ho pensato di non rappresentare direttamente il tema della velocità, ma di raffigurare il suo effetto sul paesaggio. Per questo motivo le margherite, inizialmente ritte e floride, flettono, si spezzano e perdono i loro petali al passaggio improvviso di una macchina da corsa che sfreccia lasciando, dietro di sé, soltanto una scia di petali bianchi svolazzanti.

Chi sono:
Daniele Misani vive e lavora a Bellusco, in Brianza.
Dopo aver completato gli studi artistici, diploma al liceo artistico “Preziosissimo Sangue” di Monza e Laurea con lode in Scenografia all’Accademia di Brera con una tesi su Fabrizio De Andrè, ha lavorato come scenografo realizzatore presso un teatro di posa a Milano, dal 2009 lavora come libero professionista in vari ambiti dell’arte (design, pittura, decorazione e grafica).
Attualmente sta esponendo con la serie “Coordinate spaziali”, ancora in evoluzione. E’ la seconda collezione di opere a tema dopo la serie “Faremo gli occhiali così”, dedicata alle opere di Fabrizio De Andrè, del 2007.
Oltre alla partecipazione a numerosi concorsi artistici, Daniele Misani è stato presente con le sue opere in esposizioni personali e collettive nazionali ed internazionali, da segnalare, in particolare, la partecipazione a fiere internazionali del settore, affiancato a nomi illustri come Sandro Chia, Mimmo Rotella e Helidon Xhixha.
La ricerca artistica di Daniele Misani è orientata alla scoperta di nuovi linguaggi e materiali finalizzata al “raccontare” e “illustrare” grandi personaggi e grandi storie.