Damiano Quaranta – Vuoti e Pieni. Il dolore nella materia

Roma - 20/11/2015 : 20/12/2015

Dopo il tributo ad Alberto Burri, l’artista scioglie la propria identità creativa da quella di nomi noti a livello mondiale, per mostrarsi al mondo con le proprie emozioni.

Informazioni

Comunicato stampa

Venerdì 20 Novembre 2015, dalle ore 18:00, presso la Galleria Frammenti D’Arte (Via Paola, 23 - Roma) Damiano Quaranta inaugurerà la mostra personale intitolata “VUOTI e PIENI – Il dolore nella materia”.
Sono il dolore, scaturito da un periodo difficile appena trascorso, e la viscerale necessità di comunicare la propria anima a guidare l’artigianalità pittorica di Damiano Quaranta. Dopo il tributo ad Alberto Burri, l’artista scioglie la propria identità creativa da quella di nomi noti a livello mondiale, per mostrarsi al mondo con le proprie emozioni


Ne derivano dieci opere, plasmate attraverso la crudezza dei metalli assemblati ed ossidati, in grado di tagliare chirurgicamente ogni emozione, vivisezionandola e mettendola a nudo, senza il timore dello scorrere di lacrime e sangue che arrivano ad imbrattare le superfici battute dei quadri. Con la stessa ingordigia di un seriale, le creazioni si intrecciano, attraverso giochi di vuoti e di pieni magistralmente creati, andando a costruire un puzzle di sensazioni, uno scorcio di vita.
L’Architettura si innesta alla pittura materica di Damiano Quaranta: i volumi, come fossero moduli urbanistici, donano tridimensionalità alle opere, che divengono leggibili da più punti di vista, lasciando ad ogni spettatore la libertà di riconoscersi nel quadro e nell’emozione che rappresenta.
A fare da sottofondo alla collezione “Vuoti e Pieni – Il dolore nella materia” è una sorda Ode all’Amore, al coraggio di guardarsi allo specchio e di riconoscersi, nonostante la sofferenza. E più si dialoga con le opere, più si arriva all’essenza della propria anima.
BIO ARTISTA: Damiano Quaranta, classe 1988, è un pittore romano emergente che inizia la propria carriera da autodidatta, dopo la parentesi acerba degli studi artistici. Il 2014 è stato un anno molto acceso per le opportunità espositive; tra le attività, vanta la partecipazione alla Biennale di Roma presso il Palazzo dell'Arte Contemporanea, la mostra personale presso la Biblioteca Rispoli (Palazzo Doria Pamphjli). In ultimo, molto importante è l’ultima mostra presso la Galleria d'Arte “Acquario” situata in Via Giulia, Roma. Oltre le esposizioni, è l’ideatore del manifesto della Rassegna Teatrale e Cinematografica ADARTE 2014. Nell’Aprile del 2015 ha realizzato, presso la Galleria Acquario di Roma la mostra personale intitolata “Omaggio ad Alberto Burri”, richiamando su di se l’attenzione di moltissimi addetti i lavori.
BIO GALLERIA: Da un’idea di Susanna Gargiulo Stierli architetto e Patrizio Baracaia arredatore ed esperto d'arte, nasce la FDA Project che ha la sua sede nel cuore di Roma, il tridente di ponte S. Angelo, uno spazio/salotto luogo di idee e soluzioni personalizzate per arredare, ristrutturare e reinventare lo spazio abitativo fondendo tradizione classica e tecnologie moderne. La Galleria FDA è anche un punto di riferimento per eventi legati al mondo dell’arte, del design e della fotografia mediante la presentazione di opere di artisti emergenti e già affermati ad un pubblico nuovo e l’introduzione di arte contemporanea in nuovi contesti.