Cristiana Fioretti – Bonjour Sanremo!

Sanremo - 29/06/2013 : 31/08/2013

In mostra opere degli ultimi anni (tecniche miste su carta e legno o su acetato) e un video dell'installazione veneziana Sensorial space.

Informazioni

  • Luogo: MUSEO VILLA LUCA
  • Indirizzo: Via Rambaldi, 51 Coldirodi - Sanremo - Liguria
  • Quando: dal 29/06/2013 - al 31/08/2013
  • Vernissage: 29/06/2013 ore 18
  • Autori: Cristiana Fioretti
  • Curatori: Guido Curto
  • Generi: arte contemporanea, personale

Comunicato stampa

All’interno del seicentesco Palazzo Bembo a Venezia nell’ambito della rassegna Personal Structures (evento collaterale alla 55. Biennale Internazionale d’Arte di Venezia 2013), Cristiana Fioretti ha realizzato l'istallazione Sensorial space. Un “sensorial box”, ideato come una sorta di acquario, un gioco d’acqua ribollente all’interno di trasparenti vasche emisferiche sospese a mezz’aria, accompagnate da giochi di luce e suoni che ricordano il mare e il sole del sud della Francia dove l'artista vive


“In una stanza, lunga e stretta, apparentemente angusta, - scrive Jacqueline Ceresoli nel suo testo di presentazione all'opera - si sprofonda nel “blu dipinto di blu ” del mare, del cielo, in cui lo spettatore resta in bilico tra materiale e immateriale, ascoltando il respiro del mondo. Cristiana Fioretti rende omaggio a Venezia, città – sogno fluttuante sull’acqua per eccellenza, con Sensorial space: un ambiente multisensoriale che comprende proiezioni delle sue opere pittoriche astratto-liriche, dal pavimento al soffitto, suoni naturali registrati in riva al mare, ampolle d’acqua simili a bolle d’ossigeno trasformate in evanescenti schermi di stadi di azzurro per amplificare i suoi paesaggi cromatici liquidi e poetici dalle tonalità sfumate e nel contempo accese, che materializzano l’intensità luminosa e la trasparenza dei riflessi del mare, dal blu fino al verde, all’indaco, alle gradazioni di rosso del tramonto. Il pavimento è morbido come una spugna marina, ricoperto da un materiale specchiante per amplificare l’effetto immersivo dell’opera dove lo spettatore, attraversandola, diventa parte integrante dell’ambiente insieme alla luce, colore, suono, proiezioni in movimento e si riflette nelle sfumature di colori che scenograficamente plasmano una dimensione immateriale.”

Dal 2010 (anno della sua personale Light-Abstr-Action: l’interiorità struttura uno spazio dell’astrazione presso la Casa dell’Energia a Milano) il lavoro di Cristiana Fioretti si basa sulla fusione tra colore, luce, spazio e multimedialità. Il suono assume un ruolo determinante e la sua ricerca si avventura verso la quarta dimensione grazie all’impiego di sofisticate applicazioni digitali, la cui forza espressiva si amplifica quando lo spettatore attraversa l’ambiente.
Una sua mostra sarà allestita dal 29 giugno al 31agosto 2013 a San Remo presso il Museo di Villa Luca di Coldirodi, con opere degli ultimi anni (tecniche miste su carta e legno o su acetato) e un video dell'installazione veneziana Sensorial space.
Nella prima sala saranno esposti paesaggi tradizionali diurni, più “classici” – sottolinea Guido Curto nel suo testo introduttivo alla mostra – “realizzati ad acrilico su tela con uno stile figurativo che tende all’astrazione pura, perché i colori sono stesi a piatto, vividi e intensi, in una stratificazione che procede dall’alto verso il basso, dal cielo al mare con tante, diverse soluzioni di continuità cromatiche.” In parte queste opere furono presentate a Milano nel 2010 alla sua mostra presso la Casa dell’Energia.
L’artista vive da diversi anni in Costa Azzurra, a Mentone, e per queste opere si è ispirata al paesaggio che ogni giorno vede davanti a sé, guardando ad est, verso l’Italia, verso Sanremo; cielo e mare che lei ama vedere soprattutto nelle prime ore del giorno e che sono stati di ispirazione anche per il titolo della mostra: Bonjour Sanremo.
Nella seconda sala, la Fioretti presenta alcune opere più recenti come i paesaggi notturni del 2012. “Dipinti eseguiti su plexiglass trasparente con uno stile più soffusamente astratto-informale, benché sempre ispirato all’acqua, al mare, alle onde, alla bianca schiuma e alle nuvole. Opere che acquisiscono luminosità e corpo grazie ad una retroilluminazione che nella penombra mette in risalto la stesura pittorica più concitata ed emotivamente inquieta di questa nuova stagione.”
Completa la mostra un video, proiettato nella sala conferenze di Villa Luca, che documenta l’istallazione Sensorial space realizzata da Cristiana Fioretti in occasione della 55. Biennale Internazionale d’Arte di Venezia 2013.

Ufficio stampa Alessandra Pozzi Tel 338 5965789
STUDIO POZZI AP Via Paolo Frisi 3 Milano 20129 Tel 02 76003912 [email protected]


Bonjour Sanremo! CRISTIANA FIORETTI
A cura di Guido Curto
Sanremo, Museo di Villa Luca, Via Rambaldi, 51 Coldirodi, 29 giugno-31 agosto 2013
Inaugurazione: Sabato 29 giugno 2013, ore 18
Mostra promossa dall'Accademia di Belle Arti di Sanremo in collaborazione con l'Assessorato alla Cultura - Servizio Museo
Orari: da martedì a sabato ore 9-13. Giovedì e sabato aperto anche il pomeriggio 14.30-17.30
Per informazioni: [email protected], Tel 0184 670398, 0184 531942

Personale di Cristiana Fioretti con opere degli ultimi anni (Paesaggi tradizionali diurni del 2010 e paesaggi retroilluminati notturni del 2012) e un video dell'installazione veneziana Sensorial space.

PERSONAL STRUCTURES
Venezia, Palazzo Bembo, Riva del Carbon, San Marco 4785 (Fermata Rialto del Vaporetto)
Organizzata da Global Art Affairs Foundation
Francesca Crudo, Sarah Gold, Carol Rolla, Valeria Romagnini
1 Giugno - 24 Novembre 2013
Aperto tutti i giorni dalle 10 - 18. Chiuso il martedì
Per informazioni: Sarah Gold: +39 349 088 9763 | Carol Rolla +39 328 606 6298, [email protected]
www.globalartaffairs.org |www.personalstructures.org |www.venice-exhibitions.org | www.palazzobembo.org

Nell'ambito degli Eventi Collaterali della 55. Esposizione Internazionale d'Arte - la Biennale di Venezia, PERSONAL STRUCTURES presenta una combinazione di artisti affermati ed artisti il cui percorso è meno conosciuto. Provenendo da diverse parti del mondo ed esprimendosi in maniere differenti, ciò che hanno in comune gli artisti è una dedizione per i temi di Tempo, Spazio ed Esistenza. La mostra è curata da Francesca Crudo, Sarah Gold, Carol Rolla e Valeria Romagnini. Ciascun artista in mostra presenta lavori recenti, talvolta site-specific, specialmente realizzati per questa mostra, o pervenuti direttamente dallo studio dell'artista. Alcune sale di Palazzo Bembo saranno interamente dedicate a un singolo artista, mentre altre saranno dedicate ad una combinazione di diversi progetti e opere. La carica espressiva delle opere conferisce ad ogni sala un'atmosfera fortemente distintiva. La mostra presenta una grande varietà di mezzi artistici, tra i quali: video, scultura, pittura, fotografia, installazioni luminose e performance.

Nell’ambito della rassegna Cristiana Fioretti ha realizzato l'istallazione Sensorial space.