Cristian Sonda – A4 Percorso introspettivo yin e yang

Milano - 24/09/2014 : 17/10/2014

L'evento nasce dall’idea di raccontare l’arte nel presente e nel futuro.
La scelta di opere in formato A4 non è casuale ma nasce dal desiderio dell’ artista di creare un percorso lungo quanto un’autostrada ma profondo come l’anima che per natura possiede una parte yin e una yang , ovvero i due principi opposti che governano l’intero universo.

Informazioni

  • Luogo: SPAZIO RAW
  • Indirizzo: C.so di Porta Ticinese 69 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 24/09/2014 - al 17/10/2014
  • Vernissage: 24/09/2014 ore 19
  • Autori: Cristian Sonda
  • Curatori: Rossana Sgarbi
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: 15.30 – 19.30 dal lunedì al venerdì.

Comunicato stampa

L'evento nasce dall’idea di raccontare l’arte nel presente e nel futuro.
La scelta di opere in formato A4 non è casuale ma nasce dal desiderio dell’ artista di creare un percorso lungo quanto un’autostrada ma profondo come l’anima che per natura possiede una parte yin e una yang , ovvero i due principi opposti che governano l’intero universo


Cristian Sonda nella sua street art desidera comunicare attraverso colori brillanti che catturano l’occhio e lo spirito, la quotidianità fatta di gioie, dolori ma anche di contraddizioni.
La sua opera Rebel 2014 è un chiaro esempio di come ci sia qualcuno che non si uniforma alle idee ma ne crea di nuove e per questo nella società si espone completamente.
Volti sorridenti , nascosti , sguardi giocosi di uomini e donne che vivono nella “ CITY” che ballano un valzer o condividono un buffet sono la rappresentazione di un’ arte che vuole condividere un sogno utilizzando l’unione del nero ( yin ) e del bianco ( yang ) che nell’antica filosofia cinese rappresentavano l’osservazione del giorno che si tramuta in notte.
L’ autore analizza e coglie le sfumature , l’atmosfera della città con le sue luci e i suoi sogni , l’ oscurità che avvolge la notte , solo il perfetto equilibrio di yin e yang porterà all’entelechia dell’intero universo.
In conclusione l’artista ci insegna a credere nei sogni e per farlo ci stimola a guardare realtà sconosciute valorizzando luoghi abbandonati o semplicemente trascurati e chiede a chi desidera osservare di aprire il proprio cuore e creare un’immagine aggiungendo qualche colore e un pizzico di felicità.
CRISTIAN SONDA :
Cristian Sonda nasce a Milano nel 1976.
Il primo contatto con l’arte risale alla sua adolescenza dove con lo pseudonimo SONDA si fa largo nella cerchia degli street artist milanesi.
Il suo stile illustrativo e surrealista rappresenta l’uomo moderno deformato grottescamente , ironizzato e deriso per le sue debolezze.
L’ironia è sicuramente un punto di contatto con l’anima e lo spettatore.
Una mostra decisamente piacevole che offre spunti di riflessione attraverso considerazioni su opere che raffigurano concetti quali l’ironia , la critica sociale , il dramma ma anche la fantasia.
Da guardare, ma soprattutto da osservare con un pizzico di “criticità intellettuale”. WWW.CRISTIANSONDA.COM