conTENporary words of art

Roma - 27/02/2015 : 28/02/2015

conTENporary words of art – arte video dalla proiezione all’introspezione è una rassegna di arte video di artisti internazionali promossa da Roma Capitale - Assessorato alla Cultura e al Turismo - Dipartimento Cultura - U.O. Programmazione Culturale - Servizio Programmazione e Gestione Spazi Culturali e da IED Roma.

Informazioni

Comunicato stampa

conTENporary words of art – arte video dalla proiezione all’introspezione è una rassegna di arte video di artisti internazionali promossa da Roma Capitale - Assessorato alla Cultura e al Turismo - Dipartimento Cultura - U.O. Programmazione Culturale - Servizio Programmazione e Gestione Spazi Culturali e da IED Roma



L’evento è il primo di due appuntamenti del progetto curatoriale conTENporary words of art, a cura degli studenti del Master in Curatore Museale e di Eventi e si svolgerà il 27 e il 28 febbraio 2015, dalle ore 16:00 alle ore 19:00, presso la Sala Santa Rita spazio polifunzionale dell’Assessorato alla Cultura di Roma Capitale che dal 2004 ospita progetti espositivi di rilievo nel contesto cittadino.

La rassegna parte da una riflessione sul senso del contemporaneo con l’intento di declinarne ricchezza e fragilità attraverso molteplici sguardi. Il percorso di ricerca si nutre di dieci diversi immaginari che, come affluenti che sfociano nel mare, confluiscono in un unico panorama.

«Contemporaneo è colui che tiene fisso lo sguardo nel suo tempo per percepirne non le luci, ma il buio» (G. Agamben). In questo buio ci siamo accorte, lavorando sulle parole del “nostro” contemporaneo, che a prevalere non era il negativo ma al contrario, il significato “altro”. Ambiguità, compresenza, simultaneità, trasformazione, scia, eventualità, luogo nonluogo, vuoto, effimero, contatto, non hanno smembrato il senso del contemporaneo in concetti irriducibili, ma ci hanno aiutate a cristallizzarlo incessantemente in forme che sentiamo più nostre. Non il contemporaneo nelle sue infinite sfaccettature, ma il contemporaneo come esperienza di “essere con il tempo”.

La rassegna di arte video sarà suddivisa in due giornate con programmazione differente. Verranno mostrate 36 opere video che mettono in luce un interessante spaccato del panorama artistico contemporaneo internazionale.

Gli artisti sono: Saïd Afifi, Alterazioni Video, Francis Alÿs, Francesca Amati, Marco Angelini, Patrizia Bonardi, Domenico Buzzetti e Michela Pozzi, Pascal Caparros, Rita Casdia, Con.Tatto (Davide Mastrangelo e Francesca Leoni), Annamaria Di Giacomo, Rä Di Martino, Francesca Fini, Tony Fiorentino, Delia Hess, Marta Jovanovic, Iva Kontic, Michael Langan & Terah Maher, Francesca Lolli, Shahar Marcus, Gordon Matta-Clark, Valentina Miorandi, Andrea Nacciarriti, Astrid Nippoldt, Roberto Piloni, Anna Rose, Donato Sansone, Nikki Schuster, Sancintya Simpson, Elisa Strinna, Outi Sunila, Terzo Fuoco, Debora Vrizzi, Zuzana Žabková e Giovanni Zaccariello.

È stato realizzato un sito internet dedicato www.contenporarywordsofart.com che contiene i materiali di approfondimento sulla rassegna video. Il sito sarà online pochi giorni prima della rassegna e permetterà di consultare in anteprima la programmazione delle due giornate, i testi sulle opere e accedere alla press area per il download del materiale stampa.

Il progetto curatoriale prevede un secondo evento dal titolo conTENporary words of art - tavoli di pensiero a tempo, un convegno non convenzionale ospitato da Fandango Incontro il 6 marzo 2015. Il convegno sarà momento di confronto e approfondimento critico sul senso del contemporaneo e metterà in luce i processi di pensiero che hanno guidato i curatori nella costruzione del progetto curatoriale. In questa occasione verrà presentato il libro che raccoglie i saggi critici dei nove giovani curatori che dialogano con il pensiero teorico di nove stimati ricercatori e artisti. Il libro, dal titolo conTENporary words of art, sarà acquistabile sia in formato cartaceo che in e-book su amazon.it.

Il Master in Curatore Museale e di Eventi è un corso di alta formazione per la figura professionale del Curatore di manifestazioni di arte contemporanea, intesa come campo d’azione e creazione di differenti anime culturali. Il Master in Curatore Museale e di Eventi fornisce gli strumenti necessari a poter organizzare sia eventi espositivi che eventi performativi, rassegne, eventi urbani e di public art, conferenze e talk dalle dinamiche relazionali.

Gli studenti del Master in Curatore Museale e di Eventi sono: Chiara Argentino, Francesca Avallone, Giusy Emiliano, Carolina Farina, Eleonora Gusi, Arianna Ioli, Silvia Pirone, Roberta Riccio e Alexandra Russi.
L’apertura della Sala Santa Rita è garantita grazie alla collaborazione con il Touring Club Italiano e con il supporto organizzativo di Zètema Progetto Cultura.