Contemporary Day

Iglesias - 26/10/2014 : 26/10/2014

Giornata dedicata all’arte, alla ricerca, alla condivisione e alla scoperta di nuove esperienze sensoriali per il territorio.

Informazioni

  • Luogo: SCUOLA CIVICA ARTE CONTEMPORANEA
  • Indirizzo: via Giovanni Diana, 7 09016 - Iglesias - Sardegna
  • Quando: dal 26/10/2014 - al 26/10/2014
  • Vernissage: 26/10/2014 ore 10.30
  • Generi: incontro – conferenza

Comunicato stampa

Contemporary Day
Giornata dedicata all’arte, alla ricerca, alla condivisione e alla scoperta di nuove esperienze sensoriali per il territorio.
Domenica 26 Ottobre
Scuola Civica Arte Contemporanea

Iglesias (CI) - via Oristano (giardino biblioteca) Ingresso libero

Artista in residenza: Luca Francesconi
Special guests: Alessandro Biggio, Davide Mariani
Environmental mediator: Gabriele Vargiu

La Scuola Civica d’Arte Contemporanea organizza per domenica 26 Ottobre un vero e proprio Open Day, con una serie di attività per permettere a tutti di assistere e partecipare alle azioni di ricerca artistica e sperimentazione didattica

Il primo appuntamento è alle 10,30 con la lezione settimanale del corso 1.1: Davide Mariani svilupperà il tema del Mercato dell’Arte, introdotto negli incontri precedenti da Micaela Deiana (Il Sistema dell’arte) e da Giorgio Viganò (La figura del collezionista).
Alle 12,30 ci sarà un momento conviviale in cui poter condividere cibo ed esperienze: per l’occasione, oltre la formula ognuno porti qualcosa, l’artista ospite in residenza Luca Francesconi, in cooking team con Gabriele Vargiu (ex minatore ed environmental mediator della Scuola) e gli studenti del corso, presenterà un piatto realizzato attraverso le buone pratiche dell’autoproduzione. Nei giorni precedenti, infatti, attraverso una serie di trekking, saranno raccolti fiori ed erbe selvatiche commestibili e/o utili ad aromatizzare le pietanze, mentre altri ingredienti proverranno dalle aziende agricole incontrate durante il percorso. Il Pranzo Contemporaneo è gratuito, mentre la degustazione della pietanza a regola d’arte (contemporanea) sarà possibile in cambio di un piccolo contributo che andrà a sostenere le attività della Scuola, che ricordiamo non riceve nessun finanziamento pubblico.
Dopo le residenze di Simeone Crispino (Vedovamazzei), Silvia Hell, Domenico Antonio Mancini (Luglio), Ettore Favini e Simone Berti (Settembre), ospitati dal collezionista Giorgio Viganò, quella di Luca Francesconi si svolgerà in transito nelle case degli studenti iscritti al Corso 1.1.
Nel tardo pomeriggio (17,00) Alessandro Biggio e Luca Francesconi ci racconteranno della loro esperienza nei progetti “Innesti” e “Braccia”, realizzati a Cagliari ed al MAN di Nuoro, che hanno visto come protagonisti, oltre ai due relatori, gli artisti Luca Trevisani, Zafos Xagoraris, Christian Frosi, Massimo Grimaldi, Nacho Carbonell, Albert Mayr, Alexandra Bircken, Michael Höpfner, J. Parker Valentine, Ian Pedigo.
Programma
10,30 - “Il mercato dell’Arte”
relatore Davide Mariani PhD Università degli Studi di Sassari Scienze dei Sistemi Culturali
13,30 - Pranzo Contemporaneo
momento di condivisione del cibo e delle esperienze nella formula ognuno porti qualcosa + Luca Francesconi in cooking team con Gabriele Vargiu e gli studenti del corso
17,00 - Prove tecniche di trasmissione: “Innesti ”e “Braccia”
incontro con gli artisti Luca Francesconi e Alessandro Biggio

Alessandro Biggio (Cagliari, 1974), artista. Vive e lavora a Cagliari. Recenti esposizioni: “I Giardini di Sardegna, Cipro e Gerusalemme”, progetto di Paolo Chiasera a cura Micaela Deiana, MAN, Nuoro (2014); Braccia #2, Museo Marino Marini, Firenze (2013); Braccia #1, Museo MAN, Nuoro (2013); “Nello specchio di Prometeo”, PAV, Berchidda, a cura di Giannella Demuro e Antonello Fresu (2012); “Reverse” (con Marco Lampis, Pietro Mele, Quit Project), Exmà, Cagliari, progetto di Alessandro Biggio e Marco Lampis a cura di Micaela Deiana (2012); “Un certain renard”, galleria CART, Monza, a cura di Giorgio Vigano (2012); “MUC(H)ADOR”, Parco dei Suoni , Riola (OR), a cura di Cristiana Collu e Ivo Serafino Fenu (2011); “Insolite Parentele/Unusual Affinities” Palazzo Ducale – Sala Dogana, Genova, a cura di Francesca Busellato (2011); “hipneroantipodeslapsus” (doppia personale con Laura Santamaria), MARS, Milano (2011); “Faulty Fables”, 00130 Gallery, Helsinki, a cura di Carolina Lio (2011); “Vivaio” (personale), NOPX, Torino (2010); “Lawn in Mars”, Spazio Vault e Magazzino 1B, Prato, a cura di Mars (Milan Artist Run Space) e Spaziorazmataz (2010); “Lavora Idiota”, dal work-shop con Diego Perrone e Christian Frosi, MACC, Calasetta, a cura di Giorgio Viganò (2010). Altre esperienze: nel 2014 è consulente scientifico per il Dipartimento di Architettura, Design e Urbanistica dell'Università degli Studi di Sassari nell’ambito della 3° Scuola Internazionale Estiva di Architettura; Università Di Cagliari, Dipartimento Di Ingegneria Civile, Ambientale e Architettura; è ideatore e curatore di INNESTI (2011) progetto di incontri con artisti internazionali.
Luca Francesconi (Mantova, 1979), artista. Vive e lavora a Mantova (IT) e Parigi (FR). Ha partecipato a numerose mostre in spazi pubblici e privati quali: Fondazione Ratti (2000), Biennale di Tirana (2001), Fuori Uso (2004), Galleria Civica di Trento (2004), Cristina Guerra Gallery – Lisbona (2006), Maison Populaire – Montreuil (2007), Palais de Tokyo (2009), Galleria Umberto di Marino (2006, 2009), Fondazione Sandretto, Crac Alsace, Magasin – Grenoble, Fluxia (2010), Mot – Bruxelles, Chez Valentin – Parigi (2011), Musées de Montbéliard, Arte Nova-Art Basel Miami (2012), Man – Nuoro e il Museo Marino Marini (2013). Tra il 2008 e il 2010 ha co-diretto Brown project space a Milano. Nel 2009 ha vinto il premio Illy Present / Future insieme alla galleria Umberto Di Marino, con una giuria composta da Alexis Vaillant, Hans-Ulrich Obrist e Jens Hoffman, durante Artissima a Torino. Nel 2011 è stato invitato da Bice Curiger a Illumination, 54a Biennale di Venezia. Per il prossimo marzo l’artista è stato invitato da Giovanni Carmine, direttore della Kunsthalle Sant Gallen, e da Alexis Vaillant, capo curatore del Capc-Bordeaux per prendere parte a TheNnow – Miart, un lavoro realizzato in collaborazione con Jimmie Durham.
Davide Mariani (1985), curatore indipendente, dottorando in scienze dei sistemi culturali presso l’Università di Sassari. I suoi interessi di ricerca riguardano le relazioni tra arte e moda e più in generale il rapporto tra artisti e designers. Ha scritto articoli per Vogue, Juliet Art Magazine, Unconventional Project e Lemonard.

La Scuola Civica d’Arte Contemporanea è un'opera d'arte pubblica e sociale del collettivo Giuseppefraugallery,