ConTempo 2018 – In Between

Conversano - 30/08/2018 : 02/09/2018

Jazz e elettronica e si mescolano con l’arte contemporanea. ConTempo è il festival che fonda in sé arti visive e musica ricercata nazionale e internazionale e lo fa a Conversano, tra il monastero di San Benedetto, il sagrato della Cattedrale, via Tarsia e largo di Corte.

Informazioni

  • Luogo: CHIOSTRO DI SAN BENEDETTO
  • Indirizzo: Via San Benedetto, 18 7014 - Conversano - Puglia
  • Quando: dal 30/08/2018 - al 02/09/2018
  • Vernissage: 30/08/2018
  • Generi: arte contemporanea, musica, festival

Comunicato stampa

Jazz e elettronica e si mescolano con l’arte contemporanea. ConTempo è il festival che fonda in sé arti visive e musica ricercata nazionale e internazionale e lo fa a Conversano, tra il monastero di San Benedetto, il sagrato della Cattedrale, via Tarsia e largo di Corte, dal 30 agosto al 2 settembre.


“Non un semplice festival, ma un contenitore di proposte nuove. La mission di ConTempo – dichiara l’organizzatrice e direttrice del festival, Valentina Iacovelli - è non porre limiti alle contaminazioni artistiche e musicali

Un modo nuovo di raccontare il nostro territorio e la sua storicità, un modo per interagire con l'arte visiva e la musica al di fuori dei canali convenzionali”.


Balanescu Quartet, Carolina Bubbico, The Mistic Jungle Tribe e Z.I.P.P.O. sono i nomi degli artisti che compongono la programmazione musicale di ConTempo a cui si legano nomi di artisti contemporanei come Arthur Duff e Michele Giangrande.


Un progetto artistico, quello di ConTempo, diretto da Valentina Iacovelli, curatela di Maria Grazia De Giorgi, che è anche un’interpretazione e un’attualizzazione di quel ricco tessuto di scambi culturali. Un esempio è stata la scorsa edizione del Medimex di Taranto, in cui ConTempo ha proposto la performance di Arthur Duff, Learning How To See In The Dark: giochi di luci, colori e parole sulle pareti del Castello Aragonese di Taranto in una fusione con il fluido del mare. Ora l’artista americano nato a Wiesbaden (in Germania, nel 1973) e oggi residente in Italia, torna in Puglia per realizzare un’opera site specific, dal titolo “Without bodies”, ispirata ad una pala del XVIIesimo secolo di Paolo Finoglio, o Finoglia (Orta di Atella o Napoli, intorno al 1590 – Conversano, 1645), ritrovata nella chiesa di San Benedetto, che rappresenta i santi Benedetto e Biagio.


La mostra ConTempo sarà caratterizzata dalle opere di Pietro De Scisciolo scultore contemporaneo (Terlizzi, classe 1967), dalle video installazioni di Ignazio Fabio Mazzola (Bari, classe 1980) e dalle sculture che s’ispirano al mondo agricolo di Raffaele Vitto (Trinitapoli, classe 1993).


Sulla facciata del Castello Aragonese di Conversano comparirà il frammento di un volto, due grandi labbra (6 metri per 3) è l’opera di Luciano Redavid Battista (Bari, classe 1985) dal titolo “Ozymandias”.


A loro si aggiungono gli studenti delle Accademie di Belle Arti di Bari e di Lecce: Francesco Strabone, Serena Semeraro, Federica Claudia Soldani e Raffaele Vitto.

Per le strade del centro storico, sulla facciata del castello aragonese saranno esposte le opere di:

Il 31 agosto da non perdere un video mapping sulla facciata della cattedrale di Conversano, opera di Raffaele Fiorella e Alessandro Vangi, dal titolo “Sveli”, un susseguirsi di ombre oggetti fluttuante e colori che durante il loro percorso svelano aneddoti e visioni legate al tempo, alla sua sospensione e deformazione.

Sempre il 31 agosto sarà inaugurata alle ore 19 la mostra antologica di Michele Giangrande, dal titolo Fire Walk With Me, organizzata da ConTempo all’interno della Galleria Cattedrale (Largo Cattedrale, Conversano), nuovo spazio per le arti visive che promuove lo sviluppo della creatività in campo artistico attraverso progetti nazionali e internazionali. Per l’occasione sarà presentato in anteprima il documentario Bunker, diretto da Alessandro Piva, presente alla serata in galleria Cattedrale.

ConTempo è il risultato dell'interazione tra artisti, patrimonio architettonico pugliese e pubblico che dà vita a un festival di musica, arti visive e digitali. Valentina Iacovelli ha scelto proprio Conversano, in Puglia, sede di numerosi monumenti ed edifici storici di straordinaria bellezza e importanza, luogo perfetto per mostrare questa contaminazione.



30 agosto

Si comincia giovedì 30 agosto con il concerto del quartetto d’archi Balanescu Quartet, in esclusiva nazionale, nel Monastero di San Benedetto (ore 21.30, ingresso con donazione). La formazione è guidata dal violinista e compositore rumeno Alexander Balanescu, accompagnato da un quartetto che attraversa le frontiere musicali in un territorio inesplorato. La ricerca del Balanescu Quartet supera i limiti del quartetto d'archi e rivela un ensemble con una sensibilità più vicina a una band piuttosto che un gruppo classico. Lo stile si fa portatore di una concezione originale della musica classica volta ad essere più vicina alle sonorità contemporanee. Successi pop come quelli dei Depeche Mode o degli Yellow Magic Orchestra vengono arrangiati in modo eclettico. Band come i Kraftwerk, paladini dell’elettronica, sarebbero impensabili suonati in acustico. È proprio questa la sfida del Balanescu Quartet: una formazione classica come quella in due violini, una viola e un violoncello che trasforma in realtà un accostamento così ardito.

Segue nel Chiostro del Pozzo, Monastero di San Benedetto, il dj set Max Nocco, producer salentino che ripercorre le tracce di Miles Davis passando per Lucio Battisti, James Brown, Flyng Lotus, Fela Kuti fino a Brian Eno.

31 agosto

Una cornice suggestiva, come quella del sagrato della Cattedrale di Conversano, fa da sfondo a un altro concerto prestigioso: Carolina Bubbico, venerdì 31 agosto (ingresso libero, inizio ore 21.30).
Nella stessa sera, ore 19, sarà inaugurata anche la mostra di Michele Giangrande, dal titolo Fire Walk With Me e per l’occasione sarà presentato in anteprima il documentario Bunker, diretto da Alessandro Piva, presente alla serata in galleria Cattedrale (largo Cattedrale, Conversano). Abbinato al live di Carolina Bubbico sul Sagrato della Cattedrale ci sarà l’installazione video interattiva degli artisti Raffaele Fiorella e Alessandro Vangi dal titolo “Sveli”, sulla facciata della cattedrale di Conversano.

1 settembre

I The Mistic Jungle Tribe sono una rappresentazione moderna di boogie, disco, fusion e derivati, con una componente mistica, il loro live, organizzato in collaborazione con Locus Festival, sarà sabato 1 settembre al Monastero di San Benedetto, ore 22. Fusione di jazz ed elettronica, il trio formato da Dario di Pace (Mystic Jungle), Raffaele Arcella (Whodamanny) and Enrico Fierro (Milord) si fa portatore di un sound d’eccezione che nasce sulla musica nera e la canzone cantautorale.

2 settembre

Si chiude con Z.I.P.P.O. Dj, nome d’arte di Giuseppe Maffei. Dj a 360 gradi capace di proporre, durante le sue performance, una selezione che spazia dall’house al funk passando per l’electro, il jazz e l’acid. Il dj set domenica 2 settembre al Monastero di San Benedetto, ore 20.30. Si balla tutta la notte con il dj set di chiusura a cura di Emiliano“Rudebwoy”Nonna.

La rassegna è patrocinata dalla Regione Puglia, Accademia di Belle Arti di Bari e dal Comune di Conversano. Official Partner GALLERIA CATTEDRALE con il sostegno della Banca di Credito cooperativo di Conversano, Corte Altavilla, Vita Pugliese e associazione ristoratori Piazza Castello.

Info 366.980.93.41
https://www.facebook.com/contempoperformanceart/