Coexistence: for a new Adriatic Koinè #3

Rijeka - 20/11/2014 : 20/12/2014

Terza tappa per la mostra itinerante “Coexistence: for a new Adriatic Koinè”, organizzata nell’ambito del progetto “arTVision. A live art channel”, che vede coinvolti 25 artisti dei cinque Paesi partner della rassegna: Albania, Montenegro, Croazia, Italia (Veneto e Puglia).

Informazioni

Comunicato stampa

Dopo il successo della prima e della seconda tappa che si sono svolte alla Piramida di Tirana in Albania, e alla National Gallery di Cetinje in Montenegro inaugura il 20 novembre ore 20 la terza delle cinque tappe del progetto espositivo di arte contemporanea “ART IN PORT - Coexistence: for a new Adriatic koinè” che vedrà coinvolti gli artisti dei cinque Paesi partner della rassegna: Albania, Montenegro, Croazia, Italia (Veneto e Puglia). Le prossime tappe, fino al 2015, si svolgeranno a Venezia e a Polignano a Mare (BA)


Cooperare per dar voce all’arte, per moltiplicarne le visioni, per costruire un racconto a più voci, collegate in una grande rete adriatica e transmediale. La mostra è inserita nel progetto “arTvision. A live art channel” finanziato nell’ambito del Programma europeo IPA Adriatic CBC 2007/2013, con l’intento di mobilitare e connettere l’energia creativa di giovani artisti chiamati a partecipare da protagonisti. È un progetto pilota guidato dalla Regione Puglia - Area Politiche per la Promozione del Territorio, dei Saperi e dei Talenti, con il supporto tecnico dell’Apulia Film Commission, che coinvolge: Fondazione Pino Pascali Museo d'Arte Contemporanea; Regione del Veneto - Direzione Attività culturali e Spettacolo; Accademia di Belle Arti di Venezia; Ministero della Cultura del Montenegro; Facoltà di Arti Drammatiche di Cetinje – Montenegro; Ministero della Cultura dell’Albania; Università delle Arti di Tirana – Albania; Contea Litoranea-Montana – Croazia; Kanal RI - Croazia.
L’idea promotrice è volta a strutturare un dialogo ravvicinato tra nazioni transfrontaliere attraverso un’operazione culturale che mira a rintracciare comunanze e discontinuità tra popoli che condividono il mare nostrum del Mediterraneo adriatico.
Una mostra e cinque declinazioni in location e territori differenti per affermare il concetto di una nuova Koinè linguistica che traduca le identità territoriali nelle dinamiche della relazione, dell’apertura e del confronto.
Gli artisti provenienti dalle differenti aree geografiche, coordinati da un team di curatori diretti dalla Fondazione Museo Pino Pascali in collaborazione con i coordinatori delegati dai Paesi partner, si sono confrontati su tematiche comuni quali storie e narrazioni, miti e leggende, spiritualità e religioni, migrazioni e nomadismo, per giungere a rafforzare un'idea di europeità comune troppo spesso dimenticata.
La curatela della mostra è affidata al critico e curatore Marinilde Giannandrea in stretta collaborazione con Ksenija Orelj del Museum of Modern and Contemporary Art di Rijeka.

ARTISTI IN MOSTRA

ALBANIA (Curatori: Roberto Lacarbonara, Ardian Isufi, Pjeter Guralumi, Vladimir Myrtezai Grosha)
Endri Dani, Sulejman Fani, Ilir Kaso, Alketa Ramaj, Anila Rubiku.

MONTENEGRO (curatori: Maria Paola Spinelli, Boris Abramovic )
Irena Lagator Pejović, Nataljia Vujošević, Jovana Vujanović, Igor Rakčević, Jelena Tomašević

CROAZIA (curatori: Marinilde Giannandrea, Ksenija Orelj)
Gildo Bavčević, Nika Rukavina, Fokus Grupa, Ana Hušman, Davor Sanvincenti

ITALIA – VENETO (curatore: Martino Scavezzon)
Giulia Maria Belli, Chiara Bugatti, Enej Gala, Annamaria Maccapani, Francesca Piovesan

ITALIA - PUGLIA) (curatore: Antonio Frugis)
Dario Agrimi, Sarah Ciracì, Gianmaria Giannetti, Francesca Loprieno, Giuseppe Teofilo.

LOCATION
Albania Tirana – Piramida
Montenegro Cetinje – National Art Gallery
Croazia Rijeka – Muzej Moderne I Suvremene Umjetnosti
Veneto Venezia – Magazzini del Sale
Puglia Polignano a Mare, Bari – Fondazione Pino Pascali

PROSSIME DATE
Veneto 20 dicembre 2014 – 18 gennaio 2015
Puglia 31 gennaio – 01 marzo 2015