Città invisibili

Roma - 26/02/2015 : 28/02/2015

Città invisibili è un progetto artistico interdisciplinare e multimediale, ideato e diretto dal regista Pino di Buduo e dal Teatro Potlach fin dal 1991, basato sul tema della città ed ispirato all'omonimo romanzo di Italo Calvino.

Informazioni

  • Luogo: UNIVERSITA' DEGLI STUDI LA SAPIENZA - FACOLTA' DI LETTERE E FILOSOFIA
  • Indirizzo: Piazzale Aldo Moro 5 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 26/02/2015 - al 28/02/2015
  • Vernissage: 26/02/2015 ore 19,30
  • Generi: serata – evento, new media
  • Orari: giovedì 26, venerdì 27 e sabato 28 febbraio, ore 19. 30
  • Biglietti: ingresso libero
  • Sito web: www.teatropotlach.org

Comunicato stampa

Città invisibili è un progetto artistico interdisciplinare e multimediale, ideato e diretto dal regista Pino di Buduo e dal Teatro Potlach fin dal 1991, basato sul tema della città ed ispirato all'omonimo romanzo di Italo Calvino

Città invisibili è una manifestazione realizzata con il sostegno di Roma Capitale - Assessorato Cultura e Turismo - Dipartimento Cultura - Servizio Spettacoli ed Eventi, che si svolgerà il 26, 27 e 28 febbraio 2015, in tre giorni consecutivi, dalle 19.30 nei luoghi della vita pulsante di studio e di ricerca della Città universitaria dell’Università di Roma “La Sapienza”: dalla chiesa al CTA- Centro Teatro Ateneo fino ai piazzali e ai porticati.
L’evento con la direzione artistica di Pino Di Buduo, prevede la collaborazione del cast del Teatro Potlach e il coinvolgimento di associazioni e performers locali e internazionali, per un totale di circa 100 artisti che il pubblico incontrerà in un insolito percorso. Il progetto consiste nella creazione di un itinerario artistico che si dipana a ridosso del CTA - Centro Teatro Ateneo, unico teatro esistente in un'università̀ italiana e risalente al 1935. Un percorso che tra musica, teatro, danza, videoarte, performances ed installazioni mira alla riscoperta della storia delle arti e dello spettacolo, proprio laddove ha visto i suoi albori.
I luoghi verranno trasformati metro per metro, con luci, teli, video-proiezioni, installazioni e scenografie aeree e proiezioni digitali ad esaltare gli elementi naturali e storici dell’università, in cui ogni artista o gruppo di artisti realizzerà la sua performance teatrale site specific.