Circuiti Contemporanei

Teramo - 16/11/2012 : 17/11/2012

Il 16 novembre l’inaugurazione della mostra Figurabile nelle sale de L’ARCA. Il giorno dopo musica e sperimentazioni visive animeranno corso San Giorgio.

Informazioni

Comunicato stampa

TERAMO – Venerdì 16 e sabato 17 novembre, tanti e diversi sentieri dipingeranno un’affascinate percorso artistico nelle vie del centro teramano. A produrre tale mescolanza di espressioni sarà Circuiti Contemporanei: un evento giunto alla terza edizione presentato questa mattina nella Sala San Carlo del Museo Archeologico di Teramo. Circuiti Contemporanei è organizzato dalle associazioni culturali, BM Idea e Naca Arte, con il sostegno della Fondazione Tercas e in collaborazione con la direzione artistica del Laboratorio per le arti contemporanee, L’ARCA

Snodo centrale dell’intera iniziativa saranno le sale del Laboratorio all’interno delle quali sarà ospitata la mostra Figurabile curata da Umberto Palestini: un viaggio tra i molteplici concetti legati all’identità umana e alle sue trasformazioni nell’attuale società globalizzata. La mostra, allestita con l'amichevole collaborazione di accreditate gallerie italiane contemporanee, come lo Studio d'Arte Cannaviello, la Jerome Zodo e la Prometeogallery, verrà inaugurata venerdì 16 novembre alle 18.30 e sarà visitabile fino all’8 dicembre.

L’incontro sinergico tra le due associazioni, ha dichiarato il presidente di Naca Arte, Gino Natoni, “costituisce un momento importante che fa della cooperazione un modello fondamentale per riportare al centro del territorio la cultura in tutte le sue forme”. Obiettivo delle due realtà è quindi quello di dare nuova linfa all’offerta artistica, abbracciando nuove e inaspettate esperienze in bilico tra tecniche figurative ed espressioni musicali.

A tal proposito, sabato 17 novembre le opere dei giovani artisti italiani saranno immerse in un collage sonoro che pervaderà le strade del centro teramano. Quattro performance offriranno musica, sperimentale, varia e ricca di colori, per completare un momento espressivo originale e intenso. Alle 18.00 si parte con Rossella Rubini, talentuosa pianista teramana, accompagnata dalla musica elettronica di Giuseppe Silvi. Rubini, reduce da un apprezzato concerto a Londra, nella chiesa di San Martin’s and Field, ha da poco ottenuto una nomination per la partecipazione ai Grammy Award di Los Angeles per il cd The Voyage. Poi sarà la volta di Dj Aladyn, performer della musica mixata e presenza fissa di Radio Deejay. Dj Aladyn, affacciato da una finestra del Museo, elaborerà un suggestivo spettacolo di note e colori, con proiezioni che si staglieranno sui palazzi del centro storico. Il percorso musicale, quindi, si sposterà per le vie del Corso con il garage-soul-psichedelico dei The Electric Flashbacks: formazione teramana a breve in uscita con il suo primo album The Lovely Art Of Electronics. Il sentiero di note avrà il suo climax intorno alle 23.00, sempre in Corso San Giorgio, con i Monaci del Surf. Il power trio promette un live avvincente, movimentato e in pieno stile surf rock: genere con il quale i tre musicisti mascherati reinterpretano temi di successo e colonne sonore di famose perle cinematografiche.

Le opere esposte nelle sale dell’Arca sono di Paola Angelini, Umberto Chiodi, Fabrizio Cotognini, Maria Crispal, Annaclara Di Biase, Anna Laura Facchini, Matteo Fato, Andrea La Rocca, Andreas Nestl, Giorgio Pignotti, Matteo Salvetti.

Programma:

Venerdì 16 novembre – L’ARCA
Ore 18.00, Vernissage della Mostra Figurabile

Sabato 17 novembre – L’ARCA, via Michitelli
Ore 18.00 – ore 23.00, Musica dal vivo (Rossella Rubini e Giuseppe Silvi, Dj Aladyn, Monaci del Surf, The Electric Flashbacks)