Cinzia De Luca – Terre sparse

Palermo - 26/11/2015 : 12/12/2015

Cinzia De Luca plasma la materia come se volesse assecondare le leggi proprie di una natura magmatica, concrezioni a spirale che sorgono da un cratere centrale, o forme geometriche che sembrano decomporsi sotto il loro stesso peso.

Informazioni

  • Luogo: XXS APERTO AL CONTEMPORANEO
  • Indirizzo: Via XX Settembre, 13 Palermo - Palermo - Sicilia
  • Quando: dal 26/11/2015 - al 12/12/2015
  • Vernissage: 26/11/2015 ore 19
  • Autori: Cinzia De Luca
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: da martedì a sabato dalle 17.00 alle 20.00.
  • Biglietti: ingresso libero

Comunicato stampa

Terre sparse è il titolo di una personale dell’artista Cinzia De Luca, che si inaugura il 26 novembre 2015, alle ore 19.00, presso la Galleria XXS di Palermo (via XX Settembre n. 13) diretta da Giuseppe Borgia.
La mostra resterà aperta fino al 12 dicembre, da martedì a sabato dalle 17.00 alle 20.00. Ingresso libero



Le piccole sculture in terracotta di Cinzia De Luca, apparentemente astratte nella loro fluida composizione plastica, evocano frammenti di un paesaggio metafisico, sopravvivenze di un’archeologia della memoria personale e collettiva: «Una sorta di proliferazione di oggetti che, evocando strane abitazioni o città utopiche, fanno pensare all’idea di mondo», scrive Dominique Chateau a proposito delle opere di De Luca.
Cinzia De Luca plasma la materia come se volesse assecondare le leggi proprie di una natura magmatica, concrezioni a spirale che sorgono da un cratere centrale, o forme geometriche che sembrano decomporsi sotto il loro stesso peso. Oppure figure bidimensionali, che si sviluppano su un piano come fossero decorazioni frantumate o sopravvivenze di una natura arcaica. Qua e là, sulla superficie solidificata, si inseguono graffiti o tracce di smalto scuro, che suggeriscono un vocabolario di segni primordiali.

Cinzia De Luca ha conseguito la Laurea in Filosofia e il Diploma di Pittura presso l'Accademia di Belle Arti di Palermo. Pratica l’incisione, la pittura e le arti plastiche. Il suo lavoro si approfondisce attraverso la manipolazione dell’argilla, nell’elaborazione di forme in terracotta, che spesso vengono combinate in complesse installazioni con altri materiali quali legno, pietra, metalli. Si è dedicata all’integrazione tra differenti linguaggi dell’arte, in particolare alla relazione tra pittura, scultura e danza. Dal 1998 ha curato ed eseguito performance coreografiche nelle proprie manifestazioni espositive.
Ha esposto in numerose mostre personali e collettive; sue opere grafiche si trovano in collezioni private e pubbliche. Vive a Palermo.