Cinquant’anni attorno all’arte dalla A alla Z

Montelabbate - 01/07/2012 : 01/07/2012

Nello storico Palazzo Comunale di Montelabbate “Spazio-Nobili” si svolgerà un doppio evento: la chiusura della mostra d’arte fotografica dal titolo “ Forme“ di Fausto Schiavoni con un piacevole buffet e la presentazione del volume del noto critico Prof. Armando Ginesi.

Informazioni

  • Luogo: SPAC - SPAZIO NOBILI
  • Indirizzo: Via Roma 6 - Montelabbate - Marche
  • Quando: dal 01/07/2012 - al 01/07/2012
  • Vernissage: 01/07/2012 ore 18
  • Autori: Armando Ginesi
  • Generi: presentazione

Comunicato stampa

Nello storico Palazzo Comunale di Montelabbate “Spazio-Nobili” si svolgerà un doppio evento: la chiusura della mostra d’arte fotografica dal titolo “ Forme“ di Fausto Schiavoni con un piacevole buffet e la presentazione del volume del noto critico Prof. Armando Ginesi.

Armando Ginesi
Professore Emerito di Storia dell'Arte, già Ordinario presso l'Accademia Statale di Belle Arti di Macerata di cui è stato rettore per sei anni

Critico d'arte militante ha collaborato con la Biennale Internazionale d'Arte di Venezia, con la Bienal Internacional del Deporte en las Bellas Artes di Madrid e Barcellona e con l'Instituto de Cultura Hispanica della capitale spagnola. Autore di oltre 170 pubblicazioni scientifiche (di cui 173 registrate dal Servizio Bibliotecario Nazionale presso la
Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze), ha curato rassegne in Europa, Africa e Asia, è ritenuto un esperto delle Avanguardie Storiche del XX secolo.

Fausto Schiavoni
Attraverso il mezzo fotografico, cerca di dare un ordine a ciò che già esiste.
L’artista trasfigura la realtà creando un’immagine nuova, personalizzata, attraverso un “linguaggio” essenziale. Il contrasto cromatico rivela la vitalità di uno spazio parallelo, il colore descrive la forma, le costruzioni geometriche delimitano lo spazio e le scansioni prospettiche ( L.N.)
Nota dell’autore: La mia mostra, non è a tema unico, ma vuole essere una rassegna di vari soggetti o ‘temi’ da me affrontati in questi ultimi anni e le foto esposte ne sono una sintesi. Vedrete perciò una mostra ‘variegata’ e probabilmente un po’ spiazzante (catalogo in mostra).