Che ti sia lieve la terra

Bologna - 14/07/2015 : 14/07/2015

Una serata che unisce una serie di talentuosi progetti di autoproduzione al femminile.

Informazioni

  • Luogo: PLAY ZOO
  • Indirizzo: Vicolo Bolognetti 5 - Bologna - Emilia-Romagna
  • Quando: dal 14/07/2015 - al 14/07/2015
  • Vernissage: 14/07/2015 ore 19.30
  • Generi: presentazione, serata – evento
  • Telefono: +39 3206186279
  • Email: scrivi@lozoo.org

Comunicato stampa

Martedì 14 luglio a Play>ZOO una serata che unisce una serie di talentuosi progetti di autoproduzione al femminile.

Un’idea che ha inizio nel 2011 con la stesura del romanzo Che ti sia lieve la terra, libro d'esordio di Camilla de Concini in cui si intrecciano le storie di tre donne e una bambina tra Italia, Balcani e Libano.
Dopo un attento lavoro di editing e di ri-stesura, non avendo trovato una proposta editoriale soddisfacente, nel 2014 l'autrice decide di auto-pubblicare il proprio romanzo e coinvolge nel progetto diverse professioniste emergenti


Chiara Neviani, grafica freelance, si occupa di dare forma al libro cartaceo e di convertirlo in ebook per i supporti digitali e Sara Garagnani, illustratrice, disegna la copertina del romanzo.
Per promuovere il libro l'autrice sceglie di realizzare anche un booktrailer per avere uno strumento di comunicazione efficace e coinvolgente.
Nasce quindi una nuova collaborazione con Sara Garagnani che elabora tutti i disegni del trailer di animazione e che insieme a Camilla de Concini ne cura la regia. Meike Clarelli, cantante e compositrice del gruppo La Metralli, si occupa di sonorizzare il trailer registrando le voci e componendo un tappeto sonoro e musicale che accompagni e sottolinei le diverse atmosfere; Marcella Menozzi, videomaker e fotografa anima i disegni e monta l'intero video.

Una squadra di donne, per un libro dove l’identità femminile è esplorata in profondità in una storia di viaggio, di scoperta e di relazione. Dove trovarsi a prendere in mano la propria vita senza tirarsi indietro, l’elaborazione del lutto e il suo superamento e un profondo desiderio di verità, sono i fili conduttori che uniscono le quattro protagoniste del romanzo: figure femminili forti, autonome, determinate.


MARTEDÌ 14 LUGLIO, ORE 19,30
Play>ZOO - Vicolo Bolognetti 5, Bologna


Presentazione del libro “Che ti sia lieve la terra” con Camilla de Concini, mostra delle illustrazioni originali per il libro a cura di Sara Garagnani e concerto acustico di La Metralli.
Introduce e modera Antonella Huber, docente di Museologia del Contemporaneo, Università di Bologna.

Durante la serata a Play>ZOO è possibile prenotare per CENA con menù LIBANESE, a cura dello chef Paolo Torreggiani. Informazioni e prenotazioni: [email protected] - 320 6186279

"Bologna. I Balcani. Beirut. Una ragazzina di dieci anni catapultata in una nuova realtà. E tre donne. La prima è inquieta, per ciò che progressivamente scopre di sua nipote e di sua sorella. La seconda si mette in viaggio con una pianta, per ricordare la compagna scomparsa. La terza, amatissima, è il filo della storia, mina vagante capace di scatenare incontri e cambiamenti.” [Q Code Magazine]

“Il modo migliore per raccontare la storia di una vita, non consiste nell'enumerare date e fatti ed eventi, luoghi visitati e successi conquistati, bensì raccontare come quella vita, nel suo scorrere, abbia saputo influenzare le vite che si sono incrociate con essa.
Che ti sia lieve la terra, romanzo di Camilla de Concini, raggiunge questo obiettivo, raccontando una vita ugualmente straordinaria e comune attraverso le storie di tre vite che l’hanno incrociata, profondamente amata ed infine persa per sempre.
L’autrice racconta le vicende di tre donne, molto diverse per cultura ed età, unite da un legame di amore e di perdita con la quale, ciascuna a modo loro, deve scendere a patti e sulla quale devono imparare a costruirsi un nuovo percorso senza la persona tanto amata, arrivando finalmente a contare l’una sull’altra.
Attraverso una turnazione dei tre punti di vista narrativi, l’autrice riesce a cogliere con una sensibilità di alto livello le difficoltà di ciascuna protagonista: solitudine, abbandono, sconcerto, lutto, perdita, tradimento e in tutte, un forte e determinato desiderio di rinascita.
Le storie si estendono anche da un punto di vista geografico, spaziando dall'Italia al Libano passando per l’area balcanica e la Turchia, in un lungo viaggio attraverso culture diverse simbolico rispetto al viaggio interiore che le protagoniste devono affrontare per l’elaborazione del lutto.” [Annessi e connessi]

Durante l’incontro e per tutta l'estate a Play>ZOO sarà possibile acquistare il libro.