Che bellezza che ‘finura’! Miela Reina + Luigi Spazzapan. Relazioni d’arte

Gradisca d'Isonzo - 04/10/2019 : 02/02/2020

Mostra “Che bellezza che ‘finura’! Miela Reina + Luigi Spazzapan. Relazioni d’arte”.

Informazioni

  • Luogo: GALLERIA REGIONALE D'ARTE CONTEMPORANEA LUIGI SPAZZAPAN
  • Indirizzo: Via Cesare Battisti 34 - Gradisca d'Isonzo - Friuli-Venezia Giulia
  • Quando: dal 04/10/2019 - al 02/02/2020
  • Vernissage: 04/10/2019 ore 18
  • Generi: arte moderna
  • Patrocini: è organizzata dall’Erpac FVG – Ente Regionale per il Patrimonio Culturale del Friuli Venezia Giulia, dalla Regione FVG, dal Comune di Gradisca d’Isonzo e della Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia.

Comunicato stampa

La Galleria Spazzapan: storia e attualità

Il 15 gennaio 1977 si inaugura a Gradisca d’Isonzo la Galleria Regionale d’Arte Contemporanea “Luigi Spazzapan”, la prima istituzione museale del Friuli Venezia Giulia dedicata nello specifico all’arte contemporanea. La nuova realtà è intitolata al celebre artista di origini “gradiscane” Luigi Spazzapan (1889-1958).

Grazie all'intervento della Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia, la prima dotazione della Galleria è un consistente nucleo di opere di Spazzapan provenienti dalla collezione torinese di Eugenio Gilletti: ottantacinque tra prove su carta e dipinti su tela, oltre a due sculture

Sono rappresentate tutte le fasi dell’artista, dalle opere giovanili particolarmente espressive, a quelle dell’ultimo periodo, in cui Spazzapan giunse all’Informale.

Oltre alle opere di Luigi Spazzapan, la Galleria conserva un’importante raccolta di artisti contemporanei regionali, che attualmente consta di oltre quaranta pezzi. Infatti la Galleria Spazzapan è divenuta, nel corso degli anni e in diverse fasi e con diversi responsabili, comitati scientifici, direttori, conservatori, un importante centro di produzione culturale che ha come cardine dell'attività non solo la valorizzazione delle opere di Luigi Spazzapan qui conservate, ma anche delle opere e delle installazioni di autori del territorio e delle regioni limitrofe.

La Galleria ha organizzato decine di mostre d'arte, design, fotografia, rassegne interdisciplinari, incontri, laboratori, conferenze, andando via via a costituire un considerevole programma di eventi, con l'intento di fornire informazioni e sviluppare la crescita culturale.

Il risultato concreto dell’intensa attività dedicata alle arti visive è anche il costante aumento delle sue collezioni. Nel 2012 sono giunte in deposito, tramite la Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia, altre trenta opere su carta di Luigi Spazzapan, acquisite dal collezionista Umberto Citelli.

Nel 2010, la Galleria è stata oggetto di un significativo intervento di ampliamento e di ristrutturazione e nel 2019 di un adeguamento agli standard museali contemporanei riguardante modelli di fruizione e supporti informativi. Quest’ultima azione di riqualificazione ha interessato i tre livelli su cui si sviluppano gli spazi: il pianoterra è riservato alla presentazione dell’attività della Galleria e a focus relativi a eventi, tematiche, opere e autori collegati alla sua storia; il primo piano è dedicato a Spazzapan e alla collezione, mentre il secondo a mostre temporanee.

La Galleria è gestita dalla Regione Friuli Venezia Giulia, per tramite dell’ERPAC - Ente Regionale per il Patrimonio Culturale, grazie a una convenzione siglata con il Comune di Gradisca e la Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia.