Centro / Periferia 2013-2014

Roma - 17/05/2014 : 07/06/2014

Mostra collettiva dei finalisti della sesta edizione di Centro-Periferia, il concorso internazionale per giovani artisti istituito da Federculture nel 2006.

Informazioni

Comunicato stampa

Sabato 17 maggio inaugura presso il Museo Nazionale Romano alle Terme di Diocleziano la mostra collettiva dei finalisti della sesta edizione di Centro-Periferia, il concorso internazionale per giovani artisti istituito da Federculture nel 2006



La mostra, aperta al pubblico dal 17 maggio al 7 giugno, presenta 29 opere di altrettanti artisti, di varie nazionalità e di età non superiore ai 35 anni, selezionati dal Comitato Scientifico del concorso:

Vanessa Alessi
Esteban Ayala
Valentino Bellini
Isotta Bellomunno
Marco Bernacchia
Enrico Boccioletti
Nicoletta Boraso
Maria Cinque
Michele D'Agostino
Francesca Cirilli e Irene Dionisio
Annalisa D'Annibale
Simona Di Meo
Yael Duval
Theo Firmo
Riccardo Giacconi
Roman Huk
Lv Jianguo
Alexandra Kotlova
Ovidiu Leuce
Eleonora Mariotti
Ekaterina Maximova
Mane Oumar Voumadou
Emmanuele Panzarini
Sergei Prokofiev
Sergio Racanati
Klaudia Shkurti
Rodolfo Schmidt
Marco Strappato
Alexey Tregubov

Le opere selezionate, una per ogni artista, spaziano tra pittura, tecniche miste, installazioni, video, fotografia, tecniche e manipolazioni digitali.

Ricordiamo che gli artisti sono stati candidati tramite gli enti territoriali che fanno parte del Comitato Promotore. Si tratta di enti locali, enti internazionali e istituzioni culturali presenti nel nostro paese, tra cui molti Associati di Federculture, che hanno il compito di diffondere il bando e di coinvolgere nell’iniziativa i migliori artisti under 35 presenti sul loro territorio.

Quest’anno il Comitato Scientifico ha voluto assegnare una menzione speciale agli enti del Comitato Promotore che hanno svolto un lavoro di ricerca veramente considerevole sul proprio territorio, proponendo numerose candidature di livello elevato. La menzione speciale è assegnata al Centro Interculturale Mondinsieme per l’Emilia Romagna, con tre artisti finalisti, all’istituzione culturale russa Creativirus e al Consolato della Federazione Russa nelle Marche, che presentano quattro artisti russi finalisti.

Per la sesta edizione di Centro-Periferia grande rilevanza assume il tema dell’integrazione. Tra gli enti del Comitato Promotore figura il Centro Interculturale Mondinsieme, ideato dal Comune di Reggio Emilia, che opera sui processi culturali dell’integrazione, lavorando sia con gli italiani sia con gli stranieri per favorire la coesione e la partecipazione sociale. Tra gli artisti proposti dal centro, i finalisti Klaudia Shkurti (di origine albanese e nazionalità italiana), Annalisa D’Annibale (italiana) e Esteban Ayala (ecuadoregno).
Nel Comitato Promotore c’è inoltre il Réseau Culturel Européen De Coopération au Développement, associazione internazionale che promuove l’adozione di politiche culturali per lo sviluppo operando nelle aree più disagiate, che ha presentato, tra gli altri, l’artista finalista Roman Huk (ucraino). Sempre all’insegna del particolare impegno nel senso dell’integrazione sociale, tra gli artisti proposti dal Comune di Milano è stato prescelto il senegalese Mane Oumar Voumadou, oltre all’italiana Simona Di Meo, e per Roma Capitale è stato selezionato il rumeno Ovidiu Leuce, oltre all’italiano Marco Strappato.

Tra i finalisti in mostra saranno individuati i 4 vincitori del concorso - due decretati dal Comitato Scientifico e due votati dai visitatori della mostra, la Giuria Popolare - che si aggiudicheranno la possibilità di esporre in successive mostre personali.

A testimonianza del raggiungimento dell’obiettivo principale del concorso, ossia la scoperta e promozione dei giovani talenti, segnaliamo i successi ottenuti da alcuni artisti della scorsa edizione di Centro-Periferia: il duo artistico formato da Lazlo Passi Norberto e Tania Brassesco ha preso parte alla mostra statunitense “In Tandem” curata da John T. Spike per il Muscarelle Museum of Art di Williamsburgh, al fianco di artisti come Cindy Sherman, David Hockney, Carole Feuerman, Jasper Johns. Ha partecipato anche alla mostra “Under inflences” curata da Antoine Perpère per la Maison Rouge di Parigi, al fianco di artisti del calibro di Jean-Michel Basquiat, Yayoi Kusama, Damien Hirst, Nan Goldin, Irving Penn, Fancis Picabia, Takashi Murakami.
Rori Palazzo, in qualità di vincitrice del BNL Paribas Photo Contest, è entrata a far parte della mostra “The sea in my land - Artisti dal Mediterraneo”, curata da Francesco Bonami ed Emanuela Mazzonis al MAXXI di Roma.

L’iniziativa è patrocinata dal Ministero degli Affari Esteri e dal GAI – Giovani Artisti Italiani.