Celeste Prize International

Roma - 01/12/2012 : 09/12/2012

Esposizione delle opere finaliste di questa IVª edizione.

Informazioni

  • Luogo: MUSEO CENTRALE MONTEMARTINI
  • Indirizzo: Via Ostiense 106 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 01/12/2012 - al 09/12/2012
  • Vernissage: 01/12/2012 ore 12.30
  • Curatori: Katya Garcia Antón
  • Generi: arte contemporanea, collettiva
  • Orari: Martedì- Domenica 9 – 19. Ingresso consentito fino alle 18,30, previo acquisto del biglietto di ingresso al museo, secondo tariffazione vigente
  • Sito web: http://www.celesteprize.com
  • Uffici stampa: ZETEMA

Comunicato stampa

Dal 1° dicembre al 9 dicembre 2012 presso lo straordinario spazio della Centrale Montemartini di Roma, esempio di riconversione in sede museale di un edificio di archeologia industriale, verrà ospitata la IV edizione del CELESTE PRIZE INTERNATIONAL 2012. In questa cornice unica durante 9 giorni avrà luogo l’ esposizione delle opere finaliste di questa IVª edizione. Il progetto è a cura della Celeste Network ed in collaborazione con la Glocal Project Consulting e Zètema Progetto Cultura – Servizi Museali

Il Celeste Prize International, aperto ad artisti professionisti, emergenti, autodidatti e a studenti di tutte le nazionalità, creerà attraverso una mostra e varie iniziative una vera e propria piattaforma di dialogo dedicato agli operatori dell’arte contemporanea.

Il Celeste Prize International, finalizzato alla promozione dell’arte contemporanea, prevede la realizzazione di un evento espositivo, di un catalogo e l'assegnazione finale di 6 premi pecuniari per un totale di 20.000 euro.

Le 40 opere finaliste suddivise nelle 4 categorie: PAINTING & GRAPHIC PRIZE, PHOTOGRAPHY & DIGITAL GRAPHICS PRIZE, VIDEO & ANIMATION PRIZE, INSTALLATION PRIZE. Durante la giornata della premiazione, gli artisti finalisti sceglieranno le 4 opere vincitrici.

Il premio incoraggia la partecipazione di artisti di ogni livello, non ponendo limiti di età per chi si candida né di qualifica o di curriculum.

In questa IV edizione, Katya Garcia-Anton (Spagna), curatore del Padiglione Spagnolo alla 54 Biennale di Venezia 2011, sarà il curatore capo e verrà affiancata da un team di 11 curatori e critici d’arte internazionali: Irina Chmyreva (Russia), Michael Connor (UK-USA), Micol Di Veroli (Italia), Maymanah Farhat, Lara Khaldi (Israele), Eva Gonzalez-Sancho (Spagna), Jack Persekian, Lydia Pribisova (Slovacchia), Nigel Principe (Canada), Maria Ines Rodriguez (Messico), Risa Shoup (New York)
Per la sezione Live Media la giuria è composta da: Fonlad Festival - José Vieira Forward Motion Theater - Eric Dunlap Otolab-Orgone - Bertram Niessen, Claudio Sinatti – IED e Alessandro Ludovico – Neural Magazine.





Le novità di quest’anno?
Due nuovi premi: Premio del curatore e premio del pubblico
Due residenze d'artista e un corso offerto gratuitamente ai 3 finalisti, da:
The Invisible Dog , New York, USA
ONDARTE Residency , Cancun, Messico
Siena Art Institute , Siena, Italia
Opportunità per la selezione video, VisualcontainerTV , Ottobre
Opportunità per la selezione video, FonladFestival , settembre-dicembre

Nato nel 2009, il Celeste Prize International vuole fin dalla sua prima edizione dare voce alla creatività emergente, senza limiti di età né di qualifica, proponendosi come luogo di attrazione e di interazione tra artisti professionisti, emergenti, autodidatti e studenti di tutto il mondo, con l’obiettivo di valorizzare le opere che si contraddistinguono per qualità, ricerca, innovazione e contemporaneità.

La peculiarità del Celeste Prize International è di non essere solo un concorso, ma anche un network online dedicato a tutti gli operatori dell’arte contemporanea. Celeste Network è una piattaforma web internazionale a disposizione di tutti gli artisti che decidono di partecipare al premio e anche di coloro che semplicemente vogliono farne parte per stabilire contatti con altri artisti e con i professionisti del mondo artistico quali galleristi, critici, e curatori (il network conta più di 40.000 membri).

PREMIO PITTURA & GRAFICA
Katarina Blazova – Beckets and Godots
Jessie Brennan – The Cut
Valentina Cirami – senza titolo
Jessica Dreyfus – Machine of the Body
Sanders Mira – Itineraria #1
Catarina Rosa – Seven Steps
Hubard Severine – antistatic
Amruta Shah - Detergents/Cleaners
Antoinette Von Saurma – Sendai in the snow
Boedi Widjaja – Ian, Rem, Kal

PREMIO FOTOGRAFIA & GRAFICA DIGITALE
Emili Bermùdez – Scape
David Birkin – Pietà


Giovanni Guadagnoli – Landscape –
Ipotesi 35
Oscar Hugal – As Orange As An Orange
Lorenzo Mini – “Paesaggio italiano”
Gabriele Rossi – Elf
SHILO – The Night
Erin Solomons – “For Cindi and Ralph (the act)”
Timotheus Tomicek – look and see
Jacqueline Tune – What mother ses 2, England Oct 2011

VIDEO & ANIMAZIONE
Daniel Cerrejòn – 5min Smile
Sophie Clements – There, After
Dina Danish – Type Sonata
Kara Hearn – One thing After Another
Trish Morrissey – Ave Maria Karaoke
Cristina Nunez – Someone to Love
Sabrina Osborne – Look Both Ways
Mario Pfeifer – A FORMAL FILM IN NINE EPISODES, PROLOGUE & EPILOGUE
Swoon – Disintegration Nation

LIVE MEDIA & PERFORMANCE
Pii Anttila - Situations Wanted – Applying for a Job in the Underground Economy
ASYNTHOME – Asynthome (Transforma/Yro)
Viktor Jan – BEATOVEN
Martin Romeo – Built it
Nico Varchausky – SPEAKER PERFOMING KIOSK
Installazione & Scultura
Jaime De la Jara – Curtains
Mikhail Karikis - SeaWomen
Bharti Parmar – SHAG
Saad Qureshi – Quicken
See-Saw Performance Group - Rodin Reflections (in 4 actions)