Carne Griffiths – Greenage

Milano - 09/05/2013 : 06/06/2013

‘Greenage’, una personale di Carne Griffiths, debutto italiano dell’artista londinese che presenterà al pubblico milanese i suoi squisiti dipinti floreali – a cura di Francesca Nannini.

Informazioni

  • Luogo: SPAZIO 1380
  • Indirizzo: via Enrico Annibale Butti 7 - 20158 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 09/05/2013 - al 06/06/2013
  • Vernissage: 09/05/2013 ore 18,30
  • Autori: Carne Griffiths
  • Curatori: Francesca Nannini
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: dal lunedì al sabato dalle 10.30 alle 19.30

Comunicato stampa

La delicatezza e tortuosità dei disegni di Carne Griffiths esplode in un turbine di motivi floreali da cui sbocciano figure umane, come se fossero loro stessi parte della natura. L'uomo che si riconcilia con la natura, si confonde in essa fino a diventarne parte integrante, in contrapposizione al distacco e sfruttamento di questa che predomina negli ultimi decenni. E' la celebrazione della bellezza più pura, del riconnettersi con la natura, completamente avvolti in un vestito primordiale: una natura che si incarna in volti umani e figure sinuose che suscitano allo spettatore una sorta di sensazione onirica


Per la sua prima milanese, Griffiths sceglie alcuni lavori di repertorio e presenterà una serie inedita che ha creato specialmente per Spazio 1380 prendendo ispirazione dalla bi-dimensionalità di motivi floreali e in particolare dai disegni di William Morris, protagonista indiscusso della scena dell'Arts & Crafts inglese, nato proprio nel Borough di Walthamstow dove Griffiths ora vive. Come Morris, questa nuova serie di opere guarda al pattern come sostituto della natura nella vita odierna.
Il lavoro di Carne Griffiths nasce dall'amore per il disegno e un percorso nel creare l'immagine su carta. E’ affascinato dalle linee che vengono manipolate in composizioni di elementi naturali intrecciati da cui emergono volti femminili. Lavorando principalmente con inchiostro, grafite e liquidi come tè, brandy, vodka e whisky, Carne traccia prima il disegno e poi ne modifica la linea. Dopo essersi laureato al College of Art di Maidstone, Griffiths ha lavorato per 12 anni come designer nel ricamo a filo d'oro, e da qui il motivo floreale, la ripetizione e il fluire delle linee che sono un motivo ricorrente nel suo disegno. Il lavoro di Carne ci porta in un viaggio di evasione dalla realtà, spesso concentrandosi su scene di meraviglia e incanto che offrono un senso di abbandono all'artista e un invito allo spettatore a condividere ed esplorare questo mondo interiore.
Info sull’artista:
Originario di Liverpool, nel 1995 Griffiths si è laureato al Kent Institute of Art and Design di Maidstone. Trasferitosi a Londra, ha lavorato nella più antica fabbrica di ricamo a filo d’oro del mondo. Carne ha esibito le sue opere nel Regno Unito alla London Original Print Fair, alla Royal Academy, la London Art Fair nel 2011, 2012 e 2013, e oltremanica a Hong Kong, Ibiza e New Orleans. Carne ha inoltre collaborato con il fotografo britannico Rankin per un servizio nella seconda edizione di Hunger Magazine nel 2012. Ha prodotto elaborati disegni per le forze armate e per le industrie del cinema, teatro, moda e pubblicità. I suoi disegni sono stati utilizzati per le uniformi nei film Valkyrie, the Last King of Scotland, e in particolare il suo ‘Red Death Coat’ è stato utilizzato nella piece tatrale The Phantom of The Opera. Gli elaborati disegni dell’artista creati per Asprey sono stati inclusi nella loro prima catwalk collection e le sue opere sono state protagoniste della copertina dell’ 80esimo Royal Variety Performance nel 2008.