Carla Viparelli – Animazioni

Napoli - 27/11/2013 : 21/12/2013

In esposizione, a cura di Mimma Sardella, “ANIMAZIONI”, un corpus di 7 lavori digitali. Un assoluta novità dell’artista napoletana che, affascinata dalla tecnologia, mette da parte il mezzo pittorico per sperimentare nuova tecnica e nuovo supporto ma senza mai perdere quel filo diretto con lo spettatore con il quale ama dialogare in un gioco di rimandi visivi e verbali.

Informazioni

  • Luogo: AL BLU DI PRUSSIA
  • Indirizzo: Via Gaetano Filangieri 42 - Napoli - Campania
  • Quando: dal 27/11/2013 - al 21/12/2013
  • Vernissage: 27/11/2013 ore 17.30
  • Autori: Carla Viparelli
  • Curatori: Mimma Sardella
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: mar-ven 16.30-20; sabato 10.30-13 e 16.30-20
  • Biglietti: ingresso libero
  • Email: info@albludiprussia.com

Comunicato stampa

Da mercoledì 27 novembre, al via la seconda mostra della nuova stagione espositiva della galleria “Al Blu di Prussia” (Via Gaetano Filangieri 42) - lo spazio multidisciplinare di Giuseppe Mannajuolo e diretto da Mario Pellegrino - che dopo la personale di pittura dell’americano David Bowes prosegue con i lavori audiovisual dell’ironica Carla Viparelli.
In esposizione, a cura di Mimma Sardella, “ANIMAZIONI”, un corpus di 7 lavori digitali

Un assoluta novità dell’artista napoletana che, affascinata dalla tecnologia, mette da parte il mezzo pittorico per sperimentare nuova tecnica e nuovo supporto ma senza mai perdere quel filo diretto con lo spettatore con il quale ama dialogare in un gioco di rimandi visivi e verbali. “Si tratta- spiega l’artista- di disegni a pastello che prendono vita grazie alle tecniche digitali”. Già nel formato progettuale è presente lo studio della dimensione in pixel ideale per la proiezione che deve seguire, perché di proiettore- e non di monitor- si tratta, in Blue-Ray appunto.
“Una trasformazione senza compromessi del mezzo pittorico, scrive nella presentazione il curatore Mimma Sardella, a favore totale della più nuova tecnologia digitale, una vera sperimentazione senza riferimenti strumentali né mediatici: una assoluta novità creata dall’artista che diventa padrona di un ruolo inusitato, quello dello specialista di immagini ideate e realizzate manualmente, conformemente alla prassi della stesura artistica, quindi composte poi animate al computer”.

CARLA VIPARELLI. Classe 1959, napoletana, vive e lavora (Studio v.i.p. vivereinpace) tra Napoli e Maratea (Casa Elfa). Toro ascendente Gemelli. Laureata in Filosofia alla Federico II di Napoli con 110 e lode, tesi in Storia dell'Arte Contemporanea. Disegna da sempre, dipinge dall'età di 13 anni grazie a una cassetta di colori ad olio, regalo del papà Carlo. Autodidatta in campo tecnico, gradualmente innesta la materia filosofica nella ricerca pittorica, che diventa la sua unica attività. Fondamentale per la sua formazione è l'anno 1985-1986 trascorso nell'isola di Vulcano (Eolie, Sicilia). Al rientro la sua prima personale a Napoli, promossa dal Centroellisse di Salvatore Pica. Da allora la sua attività artistica si è sviluppata a Napoli, in Italia e all'estero. Espone in gallerie private, presso Istituti di Cultura esteri e spazi istituzionali. Sue opere sono presenti in collezioni pubbliche (Palazzo Reale in Napoli; Museo di Palazzo Lanfranchi in Matera; ARCA Museo di Arte Religiosa Contemporanea in Napoli; Comune di Maratea; Palazzo San Giacomo, Comune di Napoli) e private.