Capital of Nowhere

Venezia - 31/05/2013 : 10/07/2013

Collettiva di artisti pietroburghesi dedicata, attraverso 10 installazioni multimediali, a esperienze di vita nel paesaggio della civiltà mediatica in continua trasformazione.

Informazioni

  • Luogo: CA' FOSCARI ZATTERE
  • Indirizzo: Zattere al Pontelungo, Dorsoduro 1392, 30123 - Venezia - Veneto
  • Quando: dal 31/05/2013 - al 10/07/2013
  • Vernissage: 31/05/2013 ore 19
  • Curatori: Silvia Burini, Matteo Bertelé
  • Generi: arte contemporanea, collettiva
  • Orari: Apertura al pubblico: 27 maggio-9 giugno h.10/22 (2 e 9 giugno: h. 14/22) - 10 giugno-10 luglio h.10/18, Chiuso il lunedì tutto il giorno e la domenica dalle h. 10 alle h. 14.
  • Sito web: http://www.unive.it/cfz

Comunicato stampa

Sarà invece il CFZ Ca’ Foscari Zattere/Cultural Flow Zone a ospitare “Capital of Nowhere”, collettiva di artisti pietroburghesi dedicata, attraverso 10 installazioni multimediali, a esperienze di vita nel paesaggio della civiltà mediatica in continua trasformazione. La città oggi è uno schermo in perenne aggiornamento, in cui la pubblicità si mescola con la politica, le fantasie del futuro con la storia, i documenti con la finzione. La realtà, legata al luogo e al tempo, finisce così per dissolversi

La mutazione fisica dell’ambiente urbano è percepita come un trauma corporeo, mentale e morale, cui ogni artista contrappone un proprio atto di creazione, di integrazione, di sostituzione. La maggior parte degli artisti in mostra è di San Pietroburgo, la vecchia capitale russa, cui sono associate la fase europea dello sviluppo della Russia e le speranze di un suo ritorno, la nostalgia di una natura in via di estinzione e la volontà di crearne una nuova. L’arte diventa così la capitale dell’identità smarrita del mondo. La mostra si sviluppa come laboratorio didattico dell'Università Ca’ Foscari, alla cui progettazione e realizzazione partecipano studenti, dottorandi e docenti universitari.
Mostra a cura di Silvia Burini e Matteo Bertelé, CSAR (Centro Studi sulle Arti della Russia), Università Ca’ Foscari Venezia, in collaborazione con CYLAND Media Art Lab, San Pietroburgo.