Bushi – Ninja e Samurai

Torino - 15/04/2016 : 29/05/2016

Un’avventura alla scoperta dei Bushi, i leggendari guerrieri giapponesi, fra magia e raffinata estetica.

Informazioni

  • Luogo: MAO - MUSEO D'ARTE ORIENTALE
  • Indirizzo: Via San Domenico 9/11 - Torino - Piemonte
  • Quando: dal 15/04/2016 - al 29/05/2016
  • Vernissage: 15/04/2016 ore 18 su invito
  • Generi: arte etnica
  • Orari: sabato e domenica dalle 11 alle 19 da martedì a venerdì dalle 10 alle 18 - la biglietteria chiude un’ora prima
  • Biglietti: Biglietto Intero - 5,00 € Biglietto Ridotto - 3,00€ Biglietto Integrato Mostra Bushi + MAO - 13,00 € Biglietto Ridotto Integrato Mostra Bushi + MAO – 11,00 €
  • Patrocini: La mostra è resa possibile con il contributo di: Regione Piemonte, Città di Torino, Fondazione CRT; nell’ambito del 150° anniversario dei rapporti diplomatici tra Italia e Giappone; con il Patrocinio di: Ambasciata del Giappone in Italia, Consolato Generale Del Giappone a Milano, Istituto Giapponese di Cultura in Roma, Città Metropolitana di Torino, Circoscrizione 7 della Città di Torino; grazie alla collaborazione di: Fondazione Torino Musei, MAO Museo d’Arte Orientale di Torino, Anonima Fumetti, Torino, Torino Comics, Associazione Leiji Matsumoto, Piemonte Movie, Fabrizio Modina, Anime Robot, Collegno, Pub Bel Sugnè, Avigliana, Mondiversi, Cospa Family, Fabiola Palmeri, Androniki Christodoulou, Alessandro Bertaccini, Luca Mussio - Servizi Informatici, Hic ad Hoc; Sponsor Tecnici: Vinciguerra & Associati, Ilti Luce by Philips, Freecards; Media Partners: AFNews; Asian Studies Group, Milano, Nipponica, Bologna.

Comunicato stampa

Un’avventura alla scoperta dei Bushi, i leggendari guerrieri giapponesi, fra magia e raffinata estetica.
Un percorso a ritroso nella storia racconta l’attuale presenza dei Samurai e dei Ninja nell’immaginario collettivo, partendo dai fumetti Manga e dai cartoni animati Anime, per estendersi alla cinematografia e alle grandi produzioni americane come la saga di Star Wars e dei supereroi Marvel.
L’esposizione oscilla tra arte e pop con action figure, raccolte di manga, disegni, cels, art book, fotografie originali del Giappone degli Otaku, lavori di studenti dell’Accademia Albertina di Belle Arti e del Liceo Artistico Statale R. Cottini, armi e corredi antichi


Un video racconto e un accompagnamento musicale aiutano l’incontro con il mito dei guerrieri di ieri e di oggi.
Il fenomeno Bushi parte dal Giappone e si estende ovunque rendendo attuali e valorizzando antichi concetti spirituali, metodologie marziali, strumenti guerrieri, manufatti artistici e costumi in grado di conquistare la fantasia di sceneggiatori, registi, costumisti e che influenza il mondo della moda e del design.

Attività parallele:

Sabato 16 aprile 2016 ore 17,00.
- Conferenze: Giacomo Calorio, “I guerrieri del nuovo cinema giapponese”
Anna Specchio,“La figura di Hijikata Toshizō nei manga”

Sabato 30 aprile ore 17,00
- Conferenza: Gianfranco Goria, “I tre Samurai”

Sabato 7 Maggio ore 16,00
- Premiazione dei lavori svolti dagli studenti dell’Accademia delle Belle Arti.
(Giuria composta da: Vittorio Pavesio fumettista, direttore creativo di Torino Comics - Nico Vassallo sceneggiatore, vice presidente di Anonima Fumetti - Gianfranco Goria fumettista, sceneggiatore e direttore di afNews.info)



Domenica 8 Maggio ore 15,00
- Workshop di studio e montaggio action figure robot a cura di Nicola Boccardo e Animerobot

Domenica 15 maggio ore 17,00
- Conferenze : Massimo Barbera e Arianna Baratelli, “Storia del Cosplay”
Fabiola Palmeri, “Otaku”

Giovedì 19 Maggio ore 18,00
- Conferenza: Fabrizio Modina, “Super Robot Files: the Movie”

Domenica 22 maggio dalle ore 15,00
- sfilata di Cosplayer a cura dell’Associazione Cospa Family.

Dal 25 al 29 maggio
- Rassegna cinematografica 5 sere 5 film: classici di animazione giapponesi e riproposizioni live movie di personaggi da parte di produzioni americane. In collaborazione con Piemonte Movie e Film Commission, con il patrocinio di Circoscrizione 7. Sala Movie presso la sede di Film Commission Torino Piemonte di Via Cagliari 42.

- Esposizione dei lavori realizzati sul tema da giovani studenti dell’Accademia delle Belle Arti di
Torino in collaborazione con Anonima Fumetti.

- Esposizione dei lavori realizzati sul tema da parte di studenti del Liceo Artistico R. Cottini in
collaborazione con Prof. Andrea Venturino.
Associazione Yoshin Ryu

L’Associazione Yoshin Ryu, presente sul territorio piemontese dal 1978, nasce e si sviluppa nell’ambito di proposte motorie, sportive, formative, ricreative e sociali. Il piano culturale gradualmente si arricchisce, organizzando conferenze, dimostrazioni, convegni, ricerche e stesura di testi. Dal 2002 la Yoshin Ryu ha ideato e curato, in collaborazione con importanti partner nazionali e internazionali, diversi cicli di mostre espositive: “Origami”, “Ningyo”, “Giappone, lo spirito nella forma” (Omote, Shodo, Ceramica e Bonsai) e “Kagemusha, l’ombra del guerriero”. La scommessa culturale che Yoshin Ryu ha voluto giocare sin dall’inizio è stata di puntare sulla capacità dell’uomo di colloquiare con se stesso e, grazie alla condivisione di esperienze artistiche e corporee, con l’altro fuori di sé per scoprire autentici stimoli di conoscenza, comprensione e reciproco rispetto.


MAO Museo d’Arte Orientale. Un viaggio in Oriente

Oltre 2200 opere provenienti da diversi Paesi dell’Asia, dal IV millennio a.C. fino al XX d.C., raccontano cinque diversi percorsi per cinque diverse aree culturali: Asia meridionale, Cina, Giappone, Regione Himalayana, Paesi Islamici dell’Asia. Culture millenarie distanti e poco conosciute si avvicinano al pubblico. Il MAO Museo d’Arte Orientale, invita ad un viaggio affascinante di scambio, scoperta e conoscenza.
In una realtà fatta di molte culture, il Museo contribuisce a costruire una comunità di cittadini che conoscono e amano le differenze. Al MAO tutti sono inevitabilmente stranieri, tutti hanno qualche cosa da imparare sugli altri e strumenti per riflettere su se stessi.
A partire dalla sua apertura il Museo organizza mostre, conferenze, concerti, dimostrazioni ed esibizioni, visite guidate e percorsi tematici, attività per le scuole e le famiglie, proponendo al pubblico un consistente calendario di appuntamenti che consentono di conoscere gli aspetti più vari delle culture rappresentate dalle collezioni. Numerose anche le occasioni di partecipazione a grandi eventi culturali e di collaborazione con istituzioni Internazionali.