Buildingbox – Flashbacks

Milano - 04/06/2022 : 09/01/2023

BUILDINGBOX presenta Flashbacks, un progetto espositivo a cura di Alice Montanini che ripercorre le tappe più importanti dell’attività di ricerca e promozione artistica di BUILDING, in occasione del quinto anniversario della sua nascita.

Informazioni

  • Luogo: BUILDING
  • Indirizzo: via Monte di Pietà, 23, 20121 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 04/06/2022 - al 09/01/2023
  • Vernissage: 04/06/2022
  • Curatori: Alice Montanini
  • Generi: arte contemporanea

Comunicato stampa



BUILDINGBOX presenta, fino al 9 gennaio 2023, Flashbacks, un progetto espositivo a cura di Alice Montanini che ripercorre le tappe più importanti dell’attività di ricerca e promozione artistica di BUILDING, in occasione del quinto anniversario della sua nascita.

Flashbacks vuole rendere omaggio a tutti gli artisti, i curatori e i saggisti che hanno contribuito a plasmare l’anima di BUILDING, presentando per la prima volta in maniera organica una selezione di opere appartenenti alla collezione permanente della galleria, accompagnate dai cataloghi e dai materiali d’archivio che ne documentano l’attività espositiva degli ultimi cinque anni





Dal 4 al 17 giugno 2022, in occasione del Fuorisalone - Milano Design Week, BUILDINGBOX ospita un’installazione di The Ladies’ Room, collettivo fondato da Ilaria Bianchi, Agustina Bottoni, Astrid Luglio e Sara Ricciardi nel 2016, caratterizzato da un approccio collaborativo multidisciplinare e sperimentale, volto all’esplorazione delle diverse dimensioni ed espressioni del design contemporaneo.



L’installazione Corrente (2018) è metamorfosi sapiente di diversi metalli in flora preziosa ed elegante che, nella delicatezza delle forme leggere e allungate, si staglia nello spazio della vetrina, ondeggiando tacitamente. Ancorate salde alle basi in marmo di Carrara, queste visioni di foglie esotiche rispondono alle vibrazioni dell’aria e del nostro passaggio, mentre tendono verso l’alto sorrette da uno stelo sottile.

BUILDING ha collaborato con The Ladies’ Room per la prima volta nel 2018 in occasione del Salone del Mobile di Milano con la mostra In itinere, che presentava diverse opere site-specific realizzate specificatamente per lo spazio della galleria e l’anno successivo con il progetto Mīror, presentato presso la Galleria Moshe Tabibnia.



Centrale nella riflessione di Flashbacks è il momento espositivo inteso come medium, specchio delle relazioni e delle dinamiche che si generano tra l’opera, l’artista e lo spazio della galleria, che vanno a confluire nell’ambito più complesso di quel sistema di categorie critiche ed estetiche che sono alla base della linea curatoriale e della programmazione di BUILDING.

Focus importante di Flashbacks saranno anche i cataloghi editi da BUILDING ad accompagnamento di ciascuna mostra. L’indirizzo fortemente orientato allo studio e alla ricerca che contraddistingue BUILDING, non solo come spazio di promozione per l’arte contemporanea, ma anche in quanto casa editrice, si evince anche dall’accurata selezione dei saggisti e dei testi presenti nelle diverse pubblicazioni.



La rassegna permetterà di ripercorrere i momenti salienti dell’attività curatoriale di BUILDING, proiettandosi al contempo sul futuro della sua programmazione. Guardare dunque al proprio recente passato con riconoscenza e gratitudine verso tutti coloro che hanno accompagnato BUILDING fino ad oggi, ma anche con sguardo critico, per delineare nuove coordinate con le quali interrogare il presente e meglio orientarsi verso il futuro.

Una rilettura a porte aperte della propria collezione, attraverso alcune opere rappresentative dei principali artisti promossi dalla galleria e dell’attività espositiva ed editoriale finora svolta, presentate negli spazi di BUILDINGBOX a cadenza irregolare e visibili 24 ore su 24, 7 giorni su 7 dalla vetrina di via Monte di Pietà 23 a Milano.


Cenni biografici



The Ladies’ Room è un collettivo fondato da Ilaria Bianchi, Agustina Bottoni, Astrid Luglio e Sara Ricciardi, nel 2016 a Milano. Il loro lavoro avvia un’operazione di riflessione sul design contemporaneo, creando artefatti ed esperienze che siano motore di discussione sul rinnovato bisogno di un coinvolgimento sensoriale. Al ruolo autonomo del designer si sovrappone la necessità condivisa di un’esperienza collaborativa multidisciplinare, sperimentale, fluida. I loro progetti disegnano scenari tanto contemplativi quanto tangibili. Nascono per accompagnare i visitatori in percorsi simbolici attraverso l’utilizzo di materiali e tecniche artigianali locali.

The Ladies’ Room lavora con studi di design, gallerie, aziende e clienti privati e i loro progetti spaziano dai pezzi unici, alle installazioni, a progetti di curatela. Nel 2018, hanno presentato In itinere, un‘installazione su quattro piani commissionata dalla galleria BUILDING di Milano. Il loro progetto Fenomena (2017), patrocinato dal Distretto 5Vie, è stato selezionato dal Milano Design Award, come una delle 40 migliori esposizioni al Salone del Mobile.


BUILDINGBOX è il progetto espositivo inaugurato nel settembre 2018, situato all’interno di una delle vetrine di BUILDING che affacciano su via Monte di Pietà, visibile 24 ore su 24, notte e giorno, senza dover entrare all’interno della palazzina, nonostante ne faccia effettivamente parte. Attraverso la sua collocazione riflette l’obiettivo per cui è stata creato: costruire un luogo indipendente caratterizzato da un progetto autonomo rispetto alla programmazione delle mostre che BUILDING ospiterà durante l’anno. BUILDINGBOX si basa su un’estensione temporale e ospiterà una serie di opere, legate fra loro da un fil rouge che si svilupperà nel tempo, invece che nello spazio. BUILDINGBOX è uno spazio fisico, non una semplice vetrina, è delimitato da muri bianchi e vetro, una soluzione espositiva inedita che rappresenta un’interruzione dell’ordinario concetto dell’esporre, in cui contenuto e contenitore sono strettamente connessi, dando vita a un dialogo costante fra forma e contenuto. Una relazione che si attua anche fra l’interno e l’esterno, essendo questo un luogo fruibile 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Questa vetrina ospiterà diversi artisti e designer, cicli di mostre e progetti temporanei, offrendo un approfondimento di tipo curatoriale su molteplici tematiche artistiche.