Bruno Pinto – Nudi su carta

Fusignano - 16/12/2012 : 13/01/2013

Una selezione ragionata di disegni su carta di corpi femminili, che sintetizzano con rarissima grazia e straordinaria energia la complessità viscerale e inesausta dell’opera di un indiscusso maestro dell’arte contemporanea, tanto più ammirato dalla critica quanto più difficile da collocare in un ambito o in un genere o in uno stile immediatamente riconoscibile.

Informazioni

Comunicato stampa

Una selezione ragionata di disegni su carta di corpi femminili, che sintetizzano con rarissima grazia e straordinaria energia la complessità viscerale e inesausta dell’opera di un indiscusso maestro dell’arte contemporanea, tanto più ammirato dalla critica quanto più difficile da collocare in un ambito o in un genere o in uno stile immediatamente riconoscibile. Per questo il lavoro di Pinto si sottrae a ogni rischio precostituito di scelta tematica: è un lavoro di scavo continuo, mosso dalla necessità ossessiva e fondante di respirare l’essenza delle cose

L’esistenza è una continua ricerca attraverso lo scandaglio dei movimenti incessanti della vita e Bruno Pinto agisce un ininterrotto dialogo con il destino individuale e collettivo attraverso la sua opera totale e totalizzante, respirando ritrovando e utilizzando ogni materiale fisico e psichico rinvenuto nel cammino. Questi corpi restituiscono i tratti di una grazia intima in divenire; il segno agisce mostrando il dinamismo nervoso dei contorni e dei volumi non predeterminati ma disvelati a mano a mano che il corpo prende forma e viene estratto dal fondo. Fondo che agisce come terreno fertile per questa immaginazione tattile, per questa volontà di assoluto. Questa mostra presenta un circoscritto corpus di lavori su carta, costruito per fornire indizi utili a chi volesse indagare le ragioni di una passione inesauribile per la verità e le sue origini, e per esplorare una delle molteplici ipotesi di una ricerca artistica unica e attualissima, fra le più preziose e autentiche degli ultimi cinquant’anni.