Brad Wilson – Affinity

Bologna - 30/01/2016 : 26/03/2016

Visionnaire è lieta di presentare Affinity, una personale del fotografo americano Brad Wilson.

Informazioni

  • Luogo: FLAGSHIP STORE VISIONNAIRE
  • Indirizzo: Via Farini 13a - Bologna - Emilia-Romagna
  • Quando: dal 30/01/2016 - al 26/03/2016
  • Vernissage: 30/01/2016 ore 19 solo su invito
  • Autori: Brad Wilson
  • Generi: fotografia, personale

Comunicato stampa

Dal 28 Gennaio al 26 Marzo 2016 e in occasione della 40a edizione di Bologna Arte Fiera, Visionnaire è lieta di presentare Affinity, una personale del fotografo americano Brad Wilson. Una serie di ritratti di animali selvatici immortalati sotto i riflettori di uno studio. Il risultato è unico, al di fuori di ogni convenzionalità. La bellezza di ogni animale è qui evocata all’ estremo, con i suoi manierismi e le sue peculiarità

L’ obiettivo di Brad Wilson riflette in queste opere una profonda connessione con i soggetti e la loro istintività, ci permette di entrare in un mondo che, come esseri umani, raramente abbiamo la possibilità di conoscere - un mondo centrato sull’ istinto, l’ intuizione e un potente consapevolezza del presente, un mondo naturale, separato e decontestualizzato dal paesaggio computerizzato sempre più digitale che ci circonda oggi. Le fotografie finemente dettagliate di Wilson offrono una sensazione convincente di intimità e una vicinanza con gli animali selvatici raramente vissuta altrove. “Fin dalle origini dell’ uomo, abbiamo avuto un rapporto straordinariamente complesso e in continua evoluzione con la fauna selvatica che ci circonda. Gli animali sono stati da sempre nostri alleati, nostri nemici, nostri dei e il nostro cibo. Spesso questi ruoli convivono contemporaneamente in molte culture e continenti diversi. I nostri destini sono stati e continueranno ad essere inesorabilmente collegati. Forse è da ricercare in questa storia a lungo condivisa il motivo della potente affinità che proviamo per loro. E’ impossibile stare a pochi passi da un elefante, una tigre o uno scimpanzé, senza barriere, e rimanere impassibile. C’è qualcosa di profondamente emozionante in questo tipo di incontro perché primordiale nelle sue radici. Questo è stato il raro e fragile territorio in cui mi sono addentrato quando ho iniziato il progetto.” Brad Wilson