Bonifacio Pontonio – Lectio

Roma - 25/04/2012 : 10/05/2012

L’artista espone una importante selezione di opere create proprio per questa mostra a “N’importe quoi”, attraverso una ricerca sull’universo dei libri e della lettura. Sono 21 fotografie selezionate fra le centinaia scattate.

Informazioni

  • Luogo: N'IMPORTE QUOI
  • Indirizzo: Via Beatrice Cenci, 10 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 25/04/2012 - al 10/05/2012
  • Vernissage: 25/04/2012 ore 18.30
  • Autori: Bonifacio Pontonio
  • Generi: fotografia, personale
  • Orari: Dalle ore 15,00 alle 23,00. La domenica dalle ore 16,00 alle 23,00.
  • Email: bonifacio.pontonio@gmail.com

Comunicato stampa

L’artista espone una importante selezione di opere create proprio per questa
mostra a “N’importe quoi”, attraverso una ricerca sull’universo
dei libri e della lettura. Sono 21 fotografie selezionate fra le centinaia scattate.
L’incasinatissima e bellissima libreria caffè in via Beatrice Cenci è stata la vera
fonte di ispirazione. Libri come quelli di Orecchio Acerbo, i fumetti di Satrapi,
trattati di religioni e saggi sul cinema sono stati la guida di ogni scatto.
Lectio, (lettura in latino), è anche una mostra personale dedicata a chi ama
i libri e l’azione del leggere

Si sente che Bonifacio Pontonio ama anche chi
insegna a leggere, chi sa pesare le parole e le lettere che le compongono.
Il segreto della lettura vive fra le pieghe e il disegno di ogni singolo carattere.
Peccato che nella storia dell’uomo si ricordi poco di chi “disegna e inventa”
alfabeti per nuovi linguaggi.
Sulle fotografie, è stato spalmato del Rosso cadmio, come voglia da parte
dell’autore di evidenziare i temi trattati e ricordare la “pittura”.
Perché il Rosso vivo in fotografia e in arte è stato sempre prevaricato dalle terre
e dai marroni. Derek Jarman in “Chroma”, scriveva a pochi mesi dalla morte
“Artisti, usate il rosso come fosse una spezia”.

Bonifacio Pontonio è designer e artista visivo. Da anni fotografa libri, scarpe
spaiate, monitor, libri e librerie, progetta, disegna e dipinge da decenni.
La sua intensa esperienza professionale è stata sempre caratterizzata
da una profonda ricerca e tanta sperimentazione con le nuove tecnologie.
Intensa è anche la sua attività didattica in strutture pubbliche e private come
lo Ied e l’università la Sapienza. È conosciuto in Italia e all’estero, in particolare
a Roma, Milano e Parigi dove ha lavorato e vissuto negli ultimi anni.