Body Worlds: The Artists’ night

Milano - 30/01/2013 : 31/01/2013

Installazioni site specific, giovani creativi dello IED al lavoro, sound design e danza contemporanea.

Informazioni

Comunicato stampa

Da sempre attenta ad offrire un approccio interdisciplinare e divulgativo al contesto medico e scientifico della mostra, nelle sue tappe italiane Gunther von Hagens’BODY WORLDS ha frequentemente proposto occasioni di approfondimento e di contatto con differenti ambiti del sapere e dell’espressione umana: dall’arte, alla moda, dal cinema alla filosofia



Mercoledì 30 gennaio e giovedì 31, BODY WORLDS dedicherà due giornate all’arte contemporanea: THE ARTISTS’NIGHT – appuntamento già proposto con successo a Roma e Napoli – trasformerà lo spazio espositivo in un vero e proprio atelier, assecondando quella che è la “mission” storica della Fabbrica del Vapore, spazio nato per coltivare la creatività giovanile.

I giovani creativi realizzeranno e presenteranno interventi e performance site specific, ispirandosi ai temi dell'anatomia, delle forme del corpo e del suo dinamismo, suggestioni che - dal mondo classico, al Rinascimento e fino all'età contemporanea - sono da sempre fonte di riflessione per gli artisti, in tutti gli ambiti espressivi.

Mercoledì 30 gennaio, BODY WORLDS resterà straordinariamente aperta dalle 20 fino alle 01.00: gli studenti dello IED (Istituto Europeo di Design) di Milano, dei corsi di illustrazione, fotografia e video lavoreranno all’interno della mostra; alle ore 21 00 la compagnia Ariella Vidach / AIEP proporrà un nuovo intervento di danza contemporanea, diviso in “quadri” lungo il percorso espositivo, dopo il grande successo riscontrato con le performance BODYinTOUR proposte il 30 novembre 2012 e il 17 gennaio 2013.
Nello spazio esterno e all’ingresso della mostra due sculture di ATELIER FORTE accoglieranno i visitatori: uno scheletro in ferro e la forma archetipa di un cavallo di legno saranno gli elementi di un suggestivo dialogo a distanza con i corpi plastinati di BODY WORLDS.
All’interno della “navata” – spazio espositivo del progetto CARNEM – saranno visibili le opere grafiche ed un video realizzato in stop motion del gruppo Drawing Bodies formato da studenti, ex studenti e professionisti dell’Accademia di Belle Arti di Venezia. Recuperando la tradizione rinascimentale del disegno anatomico, Drawing Bodies ne offre una interpretazione contemporanea a cavallo tra arte e scienza.
Dalle 23, infine, Dj set curato dagli studenti di Sound design dello IED.

Nel corso della serata l’associazione Shoulashou – Diamocilamano offrirà al pubblico di BODY WORLDS una anticipazione del Capodanno Cinese, segno del dialogo interculturale che si è voluto istaurare e sviluppare attraverso la mostra, con la comunità cinese presente nella zona limitrofa di via Paolo Sarpi.

Il 31 gennaio, a partire dal pomeriggio e fino alle 23, la giornata sarà dedicata agli studenti dei Licei Artistici di Milano e provincia. Gli studenti, seguiti dai propri professori, saranno impegnati in una inedita drawing class all’interno della mostra.