Black&White

Milano - 22/10/2013 : 09/11/2013

Lo Studio D’Ars di Milano saluta la stagione fredda e si tinge di bianco e nero con Black&White, una retrospettiva dedicata a quattro street artist italiani.

Informazioni

  • Luogo: STUDIO D'ARS
  • Indirizzo: Via Sant'agnese 12/8 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 22/10/2013 - al 09/11/2013
  • Vernissage: 22/10/2013 ore 18-22
  • Autori: Awer, Darkam, Seacreative, Ale Senso
  • Generi: collettiva, street art
  • Orari: dal lunedì al sabato dalle 16 alle 19. Giovedì sera dalle 21 alle 23. Su appuntamento anche la mattina
  • Telefono: +39 3466292285
  • Email: danieledecia75@gmail.com

Comunicato stampa

Lo Studio D’Ars di Milano saluta la stagione fredda e si tinge di bianco e nero, inaugurando Martedì 22 Ottobre Black&White, una retrospettiva dedicata a quattro street artist italiani: Ale Senso, Awer, Darkam e Seacreative.
Dopo il successo di Stroke Art Fair Berlin Studio D’Ars offre così i muri della sua galleria, al centro del capoluogo lombardo, alla sensibilità vitale e delicata di Ale Senso, artista italiana trasferitasi in Germania dove ha partecipato all’edizione 2013 di Stroke. Una presenza importante quella della giovane artista in attesa di scoprirla a Tour Paris 13


Un muro sarà dedicato all’artista Awer anch’egli reduce dall’evento parigino, lo sfondo nero dell’opera farà oscillare le linee ipnotiche caratteristiche del suo tratto in un viaggio in bianco e nero contro il tempo e lo spazio.
Darkam, italiana berlinese di adozione, è un’artista poliedrica che spazia dalle illustrazioni ai murales, dalla musica al fumetto. I suoi muri portano le tracce di esseri silenziosi, bendati; mostri zoomorfi, immortalati da segni scuri, quasi fossero incisi sulla parete.
Infine Seacreative, veterano allo Studio D’Ars, riporta al pubblico milanese le sue figure sospese segnate da tratti curvilinei precisi, un ossimoro su muro, forte e fragile insieme.

Black&White riporta allo Studio D’Ars artisti italiani di fama internazionale mettendo a disposizione la galleria, nicchia d’arte, per le loro opere e il pubblico milanese.