Biennale Premio Artemisia 2012

Ancona - 16/11/2012 : 09/12/2012

Si apre ad Ancona la V edizione della Biennale Premio Artemisia, Rassegna nazionale di pittura figurativa contemporanea che, dopo il successo di critica e di pubblico della prime quattro edizioni, continua nel suo percorso di ricerca nell’ambito della pittura figurativa contemporanea in Italia.

Informazioni

  • Luogo: MOLE VANVITELLIANA
  • Indirizzo: Banchina Giovanni Da Chio 28 - Ancona - Marche
  • Quando: dal 16/11/2012 - al 09/12/2012
  • Vernissage: 16/11/2012 ore 11.30
  • Curatori: Stefano Tonti
  • Generi: arte contemporanea, collettiva
  • Orari: tutti i giorni 17:00 - 19:30 Sabato e domenica 10:30 - 12:30 e 17:00 - 19:30 Lunedì chiuso
  • Sito web: http://www.artemisiacontemporanea.it
  • Email: artemisia.jesi@tin.it
  • Patrocini: Ente promotore Associazione Artistica Artemisia Patrocini e partecipazioni Comune di Ancona, Provincia di Ancona, Regione Marche Camera di Commercio di Ancona API raffineria di Ancona Errebi Grafiche Ripesi Enciclopedia d’arte italiana

Comunicato stampa

rogramma della manifestazione

venerdì 16 novembre 2012

ore 11,30 - premiazione dei vincitori alla presenza delle autorità presso la Sala Consiliare del Comune di Ancona, p.zza XXIV Maggio 1 – Ancona

ore 17,00 - inaugurazione della mostra alla Mole Vanvitelliana - Ancona

Orario apertura della mostra: tutti i giorni 17:00 - 19:30 Sabato e domenica 10:30 - 12:30 e 17:00 - 19:30
Lunedì chiuso



Si apre ad Ancona la V edizione della Biennale Premio Artemisia, Rassegna nazionale di pittura figurativa contemporanea che, dopo il successo di critica e di pubblico della prime quattro edizioni, continua nel suo percorso di ricerca nell’ambito della pittura figurativa contemporanea in Italia.
Non si tratta dell’ennesimo concorso di pittura, ma di un’occasione di ricerca e di promozione della pittura figurativa, per individuare, in uno specifico linguaggio, quegli artisti o quei giovani con spiccate qualità tecniche e poetiche nel campo della pratica artistica ed offrire l’occasione di presentarsi in una rassegna di risonanza nazionale. Risulta questa un’operazione di recupero della pittura che può contribuire a storicizzarne, nell’arte contemporanea, la valenza di una ricerca pittorica mirata, nel momento stesso del suo divenire.
In un periodo in cui le esigue risorse degli enti pubblici destinate alla cultura vengono giocoforza utilizzate per la tutela e la valorizzazione del patrimonio artistico esistente, il rischio è proprio quello di sorvolare sull’arte contemporanea, trascurando il “nuovo”. La Biennale Premio Artemisia 2012, invece, espressione di un lavoro intelligente, appassionato e professionale dell’Associazione Artistica Artemisia (ricordiamo nel passato importanti risultati con le due grandi mostre alla Mole Vanvitelliana: Riflessi nell’Arte e L’opera al nero), va a colmare vuoti espositivi lasciati da iniziative come il Premio Marche, per attestarsi in campo nazionale come un importante momento culturale in una città come Ancona dove già in passato l’arte contemporanea ha trovato ospitalità.

Elevatissimo e il livello del Comitato promotore e della Commissione giudicatrice, geograficamente e disciplinarmente eterogeneo, con artisti e storici dell’arte: Giovanni Bruno, artista, docente di Scenografia all'Accademia di Belle Arti di Brera, Milano; Roberto Cresti, storico dell’arte, docente di Storia dell’arte contemporanea all’Università di Macerata; Federica Facchini, storica dell’arte, docente Storia arte contemporanea, Accademia di Belle Arti di Macerata; Sebastiano Guerrera, artista, direttore dell’Accademia di Belle Arti di Urbino; Elisa Mori, storico dell’arte, Fondazione Cassa di Risparmio di Macerata; Andrea Granchi e Carlo Bertocci, artisti, già vincitori del “Premio della critica” al PREMIO ARTEMISIA 2008; Stefano Tonti, artista e curatore, docente di Didattica dell'arte all'Accademia di Belle Arti di Firenze; Silvia Bartolini, coordinatrice dell’Associazione Artistica Artemisia.

La BIENNALE PREMIO ARTEMISIA, organizzata sotto forma di concorso e divisa in due sezioni, una delle quali rivolta ai giovani artisti, ha assegnato i seguenti riconoscimenti:
Per la qualità del lavoro, la ricerca e l’interpretazione della figurazione, la Commissione Giudicatrice ha ritenuto opportuno assegnare il Premio Artemisia 2012 a Cecilia Ferraro di Tortora, (Cosenza). E’ risultato vincitore del Premio Giovani Alessandro Luigi Costanzo di Sant’Agata Li Battiati (Catania).
Gli altri Premi Speciali sono stati assegnati a: Barbara Bonfilio, Sant’Agata di Esero (Cs); Manuela Cerolini, Civitanova Marche (Mc). Andrea Ciresola, Monteforte d’Alpone (Vr); Francersca Leoni, Urbisaglia (Mc); Alessandra Olivieri, Napoli; Massimo Orsini, Firenze; Andrea Tassini, Cesena.


In sintesi, nel complesso dell’operazione culturale affidata alla Biennale Premio Artemisia, è possibile affermare come uno tra i maggiori e più importanti risultati sia quello di aver effettivamente portato un vero e proprio contributo sulla riflessione storicistica nel contesto della pittura figurativa contemporanea (con la considerazione di tutte le possibilità della figurazione sino al limite dell’uso degli strumenti e dell’astrazione) con la qualificata prerogativa che la Biennale si è ormai affermata meritoriamente come un vero e proprio punto di riferimento per una corretta riflessione sullo spaccato del ventaglio espressivo della figurazione contemporanea, sia in ambito tecnico che poetico. Questo momento diventa l’occasione di una quanto mai interessante possibilità di analisi in divenire che si presenta nel momento stesso del suo farsi. Ciò anche a conferma che l’espressione artistica nel campo delle arti visive non ha confini.