Bianco-Valente – Tu sei qui

Firenze - 11/12/2014 : 25/01/2015

Il progetto Palazzo Strozzi Contemporaneo continua con Tu sei qui, installazione ambientale site specific del duo di artisti Bianco-Valente per il Cortile di Palazzo Strozzi.

Informazioni

  • Luogo: PALAZZO STROZZI
  • Indirizzo: Piazza Degli Strozzi - Firenze - Toscana
  • Quando: dal 11/12/2014 - al 25/01/2015
  • Vernissage: 11/12/2014 ore 18,30
  • Autori: Bianco-Valente
  • Curatori: Elena Magini
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: Tutti i giorni 9.00-20.00, giovedì fino alle 23.00

Comunicato stampa

Dopo il successo dei primi due appuntamenti, il progetto Palazzo Strozzi Contemporaneo propone TU SEI QUI, la nuova installazione ambientale site specific del duo di artisti Bianco-Valente per il Cortile di Palazzo Strozzi, a cura di Elena Magini.

Attraverso le loro opere Bianco-Valente esplorano tematiche universali umane come la relazione tra corpo e mente, tra storia collettiva e percezione personale.
Con questa installazione, realizzata appositamente per il Cortile di Palazzo Strozzi, gli artisti napoletani riflettono sul concetto di esperienza, sulle dinamiche di scelta, i condizionamenti e le influenze che la determinano



Una grande parete specchiante posta al centro del Cortile presenta sui due fronti la scritta TU SEI QUI, un’affermazione diretta e semplice che richiama le indicazioni sulle mappe dislocate nelle città o all’interno di edifici. A questa si unisce un diagramma a terra, disegnato da luci proiettate dall’alto, che rappresenta quasi una visualizzazione astratta e simbolica dei percorsi personali, delle scelte e degli accadimenti che popolano il nostro vissuto.

La relazione tra la parete specchiante e il percorso a terra trasforma il Cortile di Palazzo Strozzi in una sorta di “ambiente mentale”, dove lo specchio modifica la percezione usuale dello spazio, esaltando le architetture simmetriche e speculari del suo interno.

La scritta TU SEI QUI , comunemente legata ad apparati informativi, rende immediata l’esperienza che la superficie specchiante riproduce – la presenza dello spettatore in un determinato “qui e ora” – evocando al contempo una dimensione anteriore e in essere

La storia personale e collettiva di ogniuno è da sempre interpretata da Bianco-Valente come una rete, un tessuto connettivo che ridefinisce l’ambiente che ci circonda e che da questo è definito. Attraverso l'esperienza del cortile di Palazzo Strozzi TU SEI QUI restituisce una rappresentazione metaforica del vissuto, tra limitazioni e scelte, percorsi privati e casualità