Beppe Domenici – Ceramiche 1950 – 1970

Montale - 07/01/2012 : 26/02/2012

Un irregolare tra classicismo e informale. L'attivita' di ceramista di Domenici, mai sino ad oggi indagata, viene contestualizzata nel panorama produttivo artistico italiano evidenziando le soluzioni innovative ed i brevetti originali che l'artista produsse nei 30 anni di attivita' della Manifattura Ceramiche Viareggio.

Informazioni

  • Luogo: VILLA CASTELLO SMILEA
  • Indirizzo: Via Giuseppe Garibaldi - Montale - Toscana
  • Quando: dal 07/01/2012 - al 26/02/2012
  • Vernissage: 07/01/2012 ore 16.30
  • Autori: Beppe Domenici
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: Sabato e Domenica e Festivi ore 15,30 / 18,30 Gli altri giorni su appuntamento

Comunicato stampa

Con questa prima ricognizione dell’opera di ceramista di Beppe Domenici, si riporta all’attenzione del grande pubblico il lavoro di uno dei più eclettici artisti toscani del secondo dopo guerra. L’aspetto di ceramista, mai sino ad oggi indagato, viene contestualizzato nel panorama produttivo artistico italiano evidenziando le soluzioni innovative ed i brevetti originali che Domenici produsse nei quasi trenta anni di attività della Manifattura Ceramiche Viareggio

E’ anche per recuperare la storia ormai dimenticata, eppure così recente, di una manifattura che può a ben diritto essere considerata uno degli esempi più rappresentativi nella creatività italiana negli anni in cui il Design made in Italy muove i primi passi e si impone anche fuori dei confini nazionali, che questo percorso di recupero e la conseguente mostra sono stati realizzati.

Il lavoro di Domenici, indagato con attenzione dall’esperto Dott.re Giorgetti Claudio con il continuo apporto della figlia dell’artista Gabriela, viene seguito dai suoi esordi a Vallauris ed Albisola, dove Domenici ha lavorato e stretto amicizie con alcuni grandi artisti come A. Fabbri, L. Fontana, A. Sassu, L. Luzzati, ad esempio, sino alla chiusura della Manifattura Ceramiche Viareggio avvenuta nel 1970. Una attenta selezione delle opere presentate permette di cogliere la innovativa cifra stilistica con la quale l’artista ha dato vita ad originali pezzi di design che bene esplicitano la sua capacità creativa che nell’utilizzo di un materiale nobile ma difficile, come la ceramica, trovò una felice sintesi tra originalità ed oggetto d’uso, tra fantasia e rigore progettuale. Testimonianze di una stagione artistica ormai già lontana e forse non più ripetibile.

Catalogo a cura di Claudio Giorgetti, con schede tecniche a cura di Claudia Baldi, in mostra.

La mostra è organizzata dal C.S.R.E. di Pistoia dott.re Carlo Vanni Menichi, per conto dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Montale. CulturArte Beppe Domenici