Beatrice Sala – Sport Pills

Milano - 18/02/2016 : 18/03/2016

La mostra propone una serie di illustrazioni che traggono spunto dal mondo del basket per raccontare la vita di alcuni suoi protagonisti leggendari, ma anche il contesto socio culturale in cui i giocatori hanno compiuto le loro imprese.

Informazioni

  • Luogo: HARLEM ROOM
  • Indirizzo: via di Porta Tenaglia, 1 20121 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 18/02/2016 - al 18/03/2016
  • Vernissage: 18/02/2016 ore 18,30
  • Autori: Beatrice Sala
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: su appuntamento
  • Uffici stampa: ELENA BARI – NEWRELEASE

Comunicato stampa

Giovedì 18 febbraio 2015 alle ore 18.30, nella sede milanese di Montrasio Arte, nell’ambito del progetto Harlem Room, inaugura la mostra Sport Pills di Beatrice Sala.

La mostra propone una serie di illustrazioni che traggono spunto dal mondo del basket per raccontare la vita di alcuni suoi protagonisti leggendari, ma anche il contesto socio culturale in cui i giocatori hanno compiuto le loro imprese. Il progetto Sport Pills nasce dalla volontà di riportare alla luce alcune storie spesso dimenticate, se non da i più incalliti appassionati di questo sport, più elitario rispetto ad altri, soprattutto in Italia

La mostra si apre con la prima pill dedicata a Warren Armstron, sul campo Warren Jabali, cestista americano nato nel 1946 a Kansas City che nella notte del 1975 si distinse per fermare l’avanzata di Julius Winfield Erving II, meglio conosciuto con il soprannome di Doctor J, indiscusso professionista NBA. A incorniciare la vicenda personale e professionale di Jabali, numerose illustrazioni quasi fumettistiche, per la maggior parte realizzate in china su carta, che ripercorrono i magnifici anni Sessanta americani, quelli del jazz, del cinema hollywoodiano e delle prime rivendicazioni per l’integrazione razziale.

Beatrice Sala, giovanissima artista di origine monzese (Milano), si laurea in Graphic Design & Art Direction presso la Nuova Accademia di Belle Arti di Milano nel settembre 2015. Da sempre appassionata di arte, grafica e design, ha fatto del disegno il suo modo per esprimersi.

Harlem Room eredita l’esperienza maturata a New York presso l’Harlem Studio Fellowship by Montrasio Arte, residenza internazionale per artisti sita nel quartiere di Harlem a New York. HR ha l’aspetto di un solido irregolare con una dominante in grigio perché è il colore dell’esistenza coniugata col pensiero di chi è motivato e crede nella bontà del fare. HR preserva la memoria dell’autorimessa dotata di porta basculante aperta alla strada, officina per le idee pensate ad hoc per dare spazio alla creazione e alla sperimentazione.