Battaglia Foundry Sculpture Prize #01

Milano - 11/10/2016 : 25/11/2016

Un progetto espositivo dedicato alla prima edizione del Battaglia Foundry Sculpture Prize 2016, riconoscimento annuale d’eccellenza per l’arte contemporanea, rivolto ai giovani artisti che accende i riflettori sull’arte del bronzo.

Informazioni

Comunicato stampa

Milano, settembre 2016 – La Fonderia Artistica Battaglia presenta, da martedì 11 ottobre a venerdì 25 novembre 2016, un progetto espositivo dedicato alla prima edizione del Battaglia Foundry Sculpture Prize 2016, riconoscimento annuale d’eccellenza per l’arte contemporanea, rivolto ai giovani artisti che accende i riflettori sull’arte del bronzo.

Vetrina internazionale per la creatività emergente, il BFSP #01 è un’iniziativa volta a sostenere la fusione a cera persa, attraverso il monitoraggio, la selezione e la formazione di artisti internazionali e la produzione di nuovi lavori



Il Premio opera come un vero e proprio osservatorio privilegiato sui protagonisti della creatività emergente e rappresenta una sfida per i giovani creatori che si misurano con le arti plastiche contemporanee. Obiettivo del Premio è incentivare il ritorno al processo di fusione a cera persa – una tecnica scultorea rimasta invariata fin dall’antichità - con un percorso a due vie: da una parte stimolando gli artisti nei confronti di questo metodo, dall’altro invitando le nuove generazioni creative a portare elementi di innovazione nella tecnica e nel linguaggio di questa pratica.

Con questo nuovo Premio la Fonderia Artistica Battaglia immette nuova energia al proprio lavoro di ricerca artistica e tecnica e trova la vitalità per costruire nuovo futuro insieme agli artisti, traducendo nella contemporaneità la grande tradizione storica.

La mostra BFSP #01, a cura di Camilla Bonzanigo, Responsabile Cultura e Sviluppo della storica fonderia di Milano, presenta l’intero cammino compiuto dal Premio, attraverso l’opera vincitrice e i progetti dei cinque giovani artisti internazionali che hanno partecipato a questa prima edizione. L’esposizione racconta come questi artisti abbiano colto l’invito lanciato dalla storica fucina milanese, cimentandosi con una tra le più antiche tecniche scultoree di tutti i tempi.

Fulcro dell’allestimento è l’opera che si è aggiudicata il BFSP #01, realizzata da Nicolas Deshayes (1983, Nancy, Francia) nel corso della residenza d’artista di un mese, che si è svolta tra giugno e luglio 2016 presso la Fonderia Artistica Battaglia. Questa esperienza ha offerto al giovane artista l’opportunità di realizzare l’opera proposta in progetto in stretta collaborazione con i maestri artigiani, che hanno seguito tecnicamente le fasi di lavorazione dell’intero processo.

Il percorso espositivo si sviluppa lungo tre sale al primo piano della Fonderia Artistica Battaglia, uno degli spazi più significativi della produzione scultorea bronzea della storia dell’arte italiana.

La prima sala è dedicata alla presentazione del concorso, con i disegni e i lavori preparatori degli artisti finalisti che hanno animato la prima edizione del BFSP #01.

La seconda sala presenta la residenza d’artista del vincitore e raccoglie tutti i materiali propedeutici alla creazione dell’opera, i disegni preparatori, i modelli, le forme. Accanto a questi è proiettato un breve filmato, realizzato da Virginia Taroni.

L’ultima sala presenta al pubblico Dear Polyp, l’opera in bronzo di Nicolas Deshayes, progetto vincitore che si è distinto per la sua originale interpretazione del tradizionale processo di fusione a cera persa. L'artista infatti ha immaginato un percorso a partire dal poliuretano espanso, per poi intervenire direttamente sul modello in cera, in una personale rielaborazione condotta con un approccio articolato e innovativo. La scultura, collegata con tubature a un sistema di riscaldamento dell’acqua, muta temperatura come un organismo vivente, offrendo così una nuova sensualità all’esperienza artistica.
La mostra è corredata da un pieghevole illustrato edito da Mousse Publishing e che contiene il contributo critico di Nicola Ricciardi, scrittore d’arte indipendente e curatore, che ha seguito e osservato l’evolversi della residenza di Nicolas Deshayes in tutti i suoi passaggi.

Da sempre attenta a interpretare lo spirito del tempo, la Fonderia Artistica Battaglia agisce anche come vera e propria istituzione culturale, sostenendo artisti, promuovendo progetti in collaborazione con le più interessanti voci del panorama artistico nazionale e internazionale e ampliando costantemente la propria rete con i protagonisti della scena artistica che include musei pubblici e privati, artisti, curatori, gallerie, centri di ricerca, istituti scientifici o legati al mondo dell’arte, ponendosi sempre come propulsore di nuove idee.
Tutte le informazioni e i materiali relativi al Battaglia Foundry Sculpture Prize #01 sono disponibili al sito internet: www.bfsculptureprize.com