Barucci | Berlinghieri | Francisco

Torino - 04/07/2013 : 03/08/2013

In questa mostra la Davico ha voluto rappresentare - attraverso le opere esposte - il mix degli elementi estetici che costituiscono la linea artistica della galleria.

Informazioni

Comunicato stampa

In questa mostra la Davico ha voluto rappresentare - attraverso le opere esposte - il mix degli elementi estetici che costituiscono la linea artistica della galleria.
Una mostra "a tre", nella quale abbiamo accostato due giovani talentuosi pittori piemontesi, che fanno della fantasia e dell'immaginazione il loro cavallo di battaglia, ad una prestigiosa pittrice dell'Europa Centrale, che coniuga il surreale con una pittura colta, raffinata e tecnicamente perfetta.

Marco Barucci, nei suoi dipinti inserisce la quintessenza del bizzarro, dello stravagante, dell'inspiegabile

Le sue scene, i suoi sfondi, i suoi personaggi danzano tutti sul filo dell'irreale, presentando all'osservatore raffigurazioni astruse, grottesche, come quelle scoperte molto tempo fa a Roma sui muri di antiche terme, chiamate appunto grotte.

Andrea Berlinghieri è un giovane "erede" di Lorenzo Alessandri, il fondatore del gruppo "Surfanta", che è stato per lunghi anni il collettivo di artisti legati alla Davico. Nelle opere di Berlinghieri ci sono il profumo ed il sapore della Soffitta macabra, luogo di incontro, nel centro di Torino, di artisti e frequentatori con la passione del paranormale e dell'occulto.

Victoria Francisco è nata in Ucraina, ma il suo temperamento è spagnolo, come quello del padre. E' innamorata della pittura del Rinascimento Italiano e affascinata dai grandi fiamminghi. Queste passioni le trasferisce con una pittura magica e leggiadra nelle sue tele, con una cura del dettaglio minuziosa e colta, con una pennellata che fa invidia agli artisti più famosi.

Tutti esempi palpitante di pittura d'eccellenza.