Bari Visionaria 1989–1994 2021

Bari - 09/11/2021 : 08/12/2021

Nuova mostra-progetto di Spazio Murat, “Bari Visionaria. 1989 - 1994, 2021”, curata da Melissa Destino, che si compone di un’opera site specific, una scultura pubblica, che il maestro dell’arte contemporanea statunitense Lawrence Weiner ha generosamente concesso alla città per l’occasione, esponendo per la prima volta in assoluto nel Sud Italia, in Puglia, a Bari, e materiali d’archivio selezionati da alcuni storici media locali.

Informazioni

  • Luogo: SPAZIO MURAT
  • Indirizzo: Piazza Del Ferrarese - Bari - Puglia
  • Quando: dal 09/11/2021 - al 08/12/2021
  • Vernissage: 09/11/2021 ore 19
  • Curatori: Melissa Destino
  • Generi: arte contemporanea

Comunicato stampa

Si inaugura Martedì 9 Novembre alle ore 19.00 la nuova mostra-progetto di Spazio Murat, “Bari Visionaria. 1989 - 1994, 2021”, curata da Melissa Destino, che si compone di un’opera site specific, una scultura pubblica, che il maestro dell’arte contemporanea statunitense Lawrence Weiner ha generosamente concesso alla città per l’occasione, esponendo per la prima volta in assoluto nel Sud Italia, in Puglia, a Bari, e materiali d’archivio selezionati da alcuni storici media locali



L’ingresso alla mostra prevede un contributo libero (a partire da 1€), dal martedì al sabato dalle 10:00 alle 20:00, ed è consentito esclusivamente ai possessori di Green Pass, secondo la normativa vigente.



Per partecipare all’inaugurazione è necessaria la prenotazione: si prega di inviare una mail con nome, cognome e indirizzo mail a [email protected]



Bari Visionaria. 1989-1994, 2021 si presenta come progetto espositivo che mette in relazione dimensioni, forze, ricordi e proiezioni, i tempi lunghi della geopolitica e i tempi brevi della cronaca quotidiana, le memorie di un passato e i sogni di generazioni diverse, le invenzioni e le tradizioni, i progetti attuati e quelli rimasti in cantiere, i costumi e le produzioni culturali, i momenti in cui la visione della città, verso l’interno o verso l’esterno, è cambiata e quelli in cui la sua immagine, la sua forma si sono trasformate. Quello che racconta in questa prima edizione è solo uno dei punti di vista possibili sul passato. Per questo il progetto è aperto alla partecipazione e alla condivisione di istituzioni, associazioni e privati della città di Bari che volessero prendere parte condividendo i propri archivi per far partire altre ricerche, direttive, forme in cui Bari Visionaria potrà declinarsi nelle future edizioni. Chi è interessato può scrivere a [email protected] o presentarsi direttamente al desk allestito nello Spazio Murat per la condivisione di materiale o per segnalare la propria manifestazione d’interesse.



La mostra, realizzata grazie al contributo del Programma Straordinario Regione Puglia.