B x H x Me

Venezia - 23/01/2012 : 29/01/2012

Mostra collettiva a cura del 18° Corso in Pratiche Curatoriali Contemporanee. A partire da alcune suggestioni nate dalla lettura del romanzo “Flatlandia “di Edwin Abbott, la mostra sviluppa una riflessione sul tema dello spazio espositivo, inteso come luogo dinamico a cui i soggetti si relazionano amplificandone i contenuti e moltiplicandone le dimensioni rispetto alla propria individualità.

Informazioni

Comunicato stampa

A+A | Centro Espositivo Sloveno presenta B x H x Me, mostra collettiva a cura del 18° Corso in Pratiche Curatoriali Contemporanee. A partire da alcune suggestioni nate dalla lettura del romanzo “Flatlandia “di Edwin Abbott, la mostra sviluppa una riflessione sul tema dello spazio espositivo, inteso come luogo dinamico a cui i soggetti si relazionano amplificandone i contenuti e moltiplicandone le dimensioni rispetto alla propria individualità



Le coordinate spaziali vengono assunte come parametri per uno slittamento, un cambio di prospettiva localizzato tra realtà ed utopia, ed i lavori di otto giovani artisti attraversano le 5 sale della galleria in un percorso espositivo capace di indagare il territorio che divide percezione e astrazione. Gli interventi sviluppati da Jacopo Trabona , Luca Fabrizio, Kaori Miyayama , Matthew Attard, Nina Fiocco//Nicola Turrini, Alice Musi e Martino Genchi, alludono alla possibilità di una dimensione sempre ulteriore, in cui il gesto artistico è capace di oltrepassare la bi-dimensionalità per diventare perfomance, scultura, immagine e tempo.

“B x H x Me” conclude un percorso di studio e di ricerca condotto all'interno del 18° Corso in Pratiche Curatoriali Contemporanee, iniziato nel novembre 2011 e realizzato in collaborazione tra il Comune di Venezia, Assessorato alle Politiche Giovanili e Pace, A+A | Centro Espositivo Sloveno, Fondazione Bevilacqua la Masa, Accademia di Belle Arti di Venezia ed Artribune.

L’analisi e l’approfondimento del ruolo e delle attività dei numerosi soggetti istituzionali che operano nel territorio nazionale e internazionale, unita ad una attenta attività di monitoraggio delle tendenze e delle novità artistiche presenti nella città di Venezia, ha permesso durante i laboratori del corso la presentazione delle ricerche e dei progetti di più di 40 giovani artisti, selezionati sulla base dell'interesse che il loro lavoro ha suscitato nella scena contemporanea. Da questo gruppo, i giovani curatori hanno selezionato le opere di 8 artisti, grazie alla relazione che hanno saputo instaurare con loro attraverso le visite ai numerosi atelier cittadini, le presentazioni pubbliche, lo studio dei loro portfolio e del materiale d'archivio.

Il risultato, “B x H x Me”, sarà in mostra presso lo spazio della A+A | Centro Espositivo Sloveno da lunedì 23 a Sabato 29 gennaio 2012, aperta ogni giorno dalle 11 alle 14 e dalle 15 alle 18.

A cura di: Gloria Alassio, Manuela Astore, Arianna Borga, Marco Bresin, Claudia Carboni, Luca De Bona, Patrizia Foroni, Alice Musi, Stefania Nano, Giusi Oliveri, Barbara Pagani, Sara Passigato, Cristina Pavesi, Santiago Rumney, Jessica Tedesco, Silvana Vassallo.

Artisti partecipanti: Jacopo Trabona , Luca Fabrizio, Kaori Miyayama , Matthew Attard, Nina Fiocco//Nicola Turrini, Alice Musi e Martino Genchi

con la collaborazione di: Aurora Fonda, Tommaso Zanini, Matteo Efrem Rossi e TankBoys