Avelino Sala incontra il pubblico

Carrara - 30/06/2012 : 30/06/2012

Avelino Sala incontra il pubblico. intervengono Josè Luis Corazón Ardura ed Emanuela Minuto.

Informazioni

Comunicato stampa

n occasione della mostra

AVELINO SALA. DISTOPIA: RIGHT NOW

a cura di Federica Forti


AVELINO SALA inconta il pubblico
intervengono Josè Luis Corazón Ardura ed Emanuela Minuto


Carrara sabato 30 giugno, ore 21:00
Museo del Marmo – Viale XX Settembre, 83





Nasce dal dialogo con la città di Carrara, attraverso il suo patrimonio storico e l'unicità del suo territorio, la mostra AVELINO SALA. DISTOPIA: RIGHT NOW

La personale dell’artista spagnolo Avelino Sala, allestita fino al 29 luglio presso il Museo del Marmo e curata da Federica Forti, apre una riflessione sulla repressione dei movimenti di sommossa che nascono dalla ribellione contro un sistema di progresso sempre meno sostenibile.



Per la prima volta la produzione di Avelino Sala, che spazia dalla video arte al disegno ed alla scultura, si misura con il marmo.



Un percorso circolare dove telecamere, anarchia, e simboli di sommossa, tutte sculture di piccolo formato realizzate in marmo, assieme ad acquerelli e video, mostrano uno spaccato che lega la storia all'attualità creando un collegamento tra il movimento anarchico carrarese e gli ultimi episodi di sommossa urbana. L'artista, che incentra la sua produzione sulla critica sociale anche come curatore e giornalista, mette in scena una “fotografia” imparziale dei fatti, invitando il fruitore a soffermarsi sulla concretezza dei piccoli dettagli.

AVELINO SALA. DISTOPIA: RIGHT NOW rientra nel progetto DATABASE, calendario di eventi pensato ad hoc per il Museo che proseguirà durante tutto il 2012. La mostra è resa possibile grazie allo Studio TorArt (Carrara) ed alla Galleria Raquel Ponce (Madrid). DATABASE è ideato dall'Associazione Culturale Ars Gratia Artis in collaborazione con il Comune di Carrara.



Avelino Sala
Nato a Gijón nel 1972 è direttore della pubblicazione Sublime arte + cultura contemporanea e co-direttore del gruppo curatoriale Commission. Il suo lavoro l’ha portato a essere uno degli artisti più importanti del panorama odierno, interrogando la realtà culturale e sociale da una prospettiva tardo romantica. La propria opera è stata presentata in varie esposizioni collettive nazionali e internazionali. E’ stato borsista della Real Academia di Spagna in Roma. E' in corso la sua partecipazione alla XI Biennale de L'Avana.

L'appuntamento sarà preceduto alle 19:00 da una lecture di Matteo Procuranti a cui seguirà un apericena.