Australian Icons

Milano - 13/05/2015 : 06/06/2015

Arte aborigena contemporanea dall'Aboriginal Art Museum di Utrecht. Una collezione inedita di dipinti: 20 tele selezionate da Georges Petitjean, tra i massimi esperti di arte indigena australiana.

Informazioni

Comunicato stampa

a cura di Alberto Bolzani
in collaborazione con Margherita Zanoletti

Inaugura il 13 maggio presso la Galleria Bolzani di Milano l’evento espositivo che porta in Italia una collezione inedita ed esclusiva di dipinti aborigeni. 20 tele selezionate da Georges Petitjean, curatore dell’AAMU di Utrecht e tra i massimi esperti di arte indigena australiana.

Apre mercoledì 13 maggio alle 18,00 presso la Galleria Bolzani AUSTRALIAN ICONS, mostra dedicata alla pittura aborigena contemporanea

Un evento espositivo immersivo e multidisciplinare aperto al pubblico internazionale di collezionisti e appassionati ideato e organizzato da Alberto Bolzani, direttore della Galleria Bolzani e pioniere nella promozione dell’arte aborigena in Italia, in collaborazione con Margherita Zanoletti, ricercatrice e consulente di arte e cultura aborigena.

Il titolo della mostra, AUSTRALIAN ICONS, celebra lo straordinario potere evocativo dei dipinti proposti, una collezione di opere cromaticamente vibranti e iconograficamente ricche che illustra la cultura persistente più antica al mondo. Le opere, selezionate ad hoc da Georges Petitjean, curatore dell’AAMU, l’unico Museo in Europa interamente dedicato all’Arte Aborigena Australiana, includono nomi di spicco come Ronnie Tjampitjinpa, Mick Namarari Tjapaltjarri, Tatali Nangala e Naata Nungurrayi, artisti provenienti da diverse comunità del deserto australiano e presenti delle collezioni di arte aborigena dei maggiori musei (National Gallery of Australia, Musée du Quai Branly, Lowe Art Museum). Una collezione prestigiosa, contemporanea e dinamica, che offre uno spaccato multiforme e di grande rigore curatoriale della pittura aborigena australiana.

A partire dal 1994, anno in cui la gallerista australiana Gabrielle Pizzi espose la sua collezione di pittura e scultura presso lo Spazio Krizia di Milano, Alberto Bolzani per primo in Italia iniziò a studiare l’arte aborigena e a esplorarne il nascente mercato con la collaborazione di Graziella Englaro, instaurando anche un solido rapporto di fiducia con il Consolato Generale Australiano. La Galleria Bolzani è stata la prima galleria privata in Italia a dedicarsi all’Arte Aborigena, non limitandosi a proporre e vendere opere originali, ma anche valorizzando e promuovendo la cultura australiana a 360 gradi. Da oltre vent’anni, con all’attivo più di una ventina di eventi espositivi tra Milano, Asti, Bergamo e Brescia, Bolzani si pone come punto di riferimento per collezionisti e studiosi di tutta Italia.

L’esposizione delle opere di AUSTRALIAN ICONS si accompagna a una serie di eventi collaterali, a suggerire un approccio multisensoriale alla ricchezza espressiva della tradizione aborigena. Tra gli eventi proposti: un’anteprima esclusiva dei dipinti guidata da Alberto Bolzani, un intervento musicale dal vivo con il didgeridoo, la proiezione del video-documentario di Riccardo Barletta e un reading di poesie dell’autrice indigena Oodgeroo Noonuccal.