Aurora 2014. Festival di Natura e Spirito

Pienza - 04/07/2014 : 06/07/2014

Terza edizione di Aurora, Festival di Natura e Spirito, che una volta l’anno trasforma borghi medievali, pievi romaniche e antichi poderi di uno dei luoghi più affascinanti d’Italia, in scenari di approfondimento sul rapporto con natura e ambiente.

Informazioni

Comunicato stampa

Un’occasione di incontro e dialogo interdisciplinare, con personaggi provenienti da tutto il mondo, maestre e maestri, studiose e scienziati, economisti, artisti, terapeuti, antroposofi, poeti e sciamani, in un territorio magico come la Val d’Orcia. E’ in arrivo la terza edizione di Aurora, Festival di Natura e Spirito, che una volta l’anno trasforma borghi medievali, pievi romaniche e antichi poderi di uno dei luoghi più affascinanti d’Italia, in scenari di approfondimento sul rapporto con natura e ambiente



IL FESTIVAL
Il Festival, patrocinato dalla Regione Toscana, dalla Provincia di Siena e dal Comune di Pienza, e promosso dall’associazione Aurora Festival fondata da Bebetta Campeti, è un appuntamento imperdibile per indagare e ristabilire un contatto diretto con la natura, non solo in termini scientifici ed ecologici, ma anche spirituali e personali.
Mission di Aurora è collegare spiritualità, arte e cultura, che nella nostra società viaggiano su binari separati, dando origine a fenomeni new age che svalutano la serietà dei temi trattati.
Aurora, festival unico in Italia per l’originalità dei contenuti e la profondità delle esperienze proposte, diventa anche l’occasione per concedersi un fine settimana alla riscoperta di paesaggi straordinari, già dichiarati patrimonio Unesco, tra cittadine ideali del Rinascimento, strade bianche e colline di grano, proponendo al visitatore un calendario ricco di conferenze e seminari, tavole rotonde, camminate attraverso sentieri, pratiche yoga, oracoli, lavoro sul corpo, cene biologiche e riti sonori.

LE TEMATICHE
“Lo Spirito della Terra” è il fil rouge che percorre i tre giorni del festival e il tema di questa edizione di Aurora: un modo di vivere in armonia con la natura, conoscendola da molteplici punti di vista provenienti da diverse culture, con rispetto e consapevolezza verso di essa e con l’auspicio che l’ecologia diventi un terreno dove scienze, economia, arti, filosofia, ricerca ed educazione si incontrino. Per riscoprire la terra e ritrovare se stessi.

Tutela dell'ambiente e biodiversità – Vandana Shiva, ospite d’onore di questa edizione e personaggio chiave a livello mondiale della politica ambientalista, parlerà del suo movimento sulla protezione della diversità biologica e culturale Navdanya - Nove Semi e di come cambiare pratiche e paradigmi nell’agricoltura e nell’alimentazione, schierandosi contro alla manipolazione genetica del cibo.
Decrescita – conferenze e incontri con Serge Latouche, economista e filosofo francese, noto sostenitore a livello internazionale delle teorie della decrescita e della localizzazione come risposte alla crisi della società dell’opulenza, e Maurizio Pallante, fondatore del Movimento per la Decrescita Felice.
Eco-narrazione – laboratorio con Duccio Demetrio, Fondatore della Libera Università dell’Autobiografia e dell’Accademia del Silenzio, che parlerà di come il nostro rapporto con la natura sia strettamente legato alle memorie della nostra infanzia, rivelandoci la natura, spesso dimenticata, che abita in noi.
Ecologia dello Spirito – pratiche per re-imparare a restare connessi a noi stessi e al mondo che ci circonda, per trasformare uno stile di vita distruttivo e disconnesso in un futuro creativo, vitale e sostenibile, con Jonathan Horwitz, fondatore dello Scandinavian Center for Shamanic Studies e Zara Waldeback, praticante sciamanica.
Erboristeria – lezioni di erboristeria mediterranea open air con camminate nei sentieri di campagna alla ricerca delle erbe spontanee, per scoprire le piante curative e commestibili che ormai non sappiamo più riconoscere e le loro proprietà.
Madre Terra, la Terra e il Femminile – Dagli studi sulle antiche dee di civiltà millenarie alla necessità di riscoprire nella civiltà contemporanea l’aspetto femminile dentro e fuori di sé.
Yoga – pratiche yoga quotidiane per creare una combinazione di equilibrio e forza, leggerezza e flessibilità, sia a Podere Isabella che nel prato della splendida pieve di Corsignano.
Consultazioni – A disposizione del pubblico durante tutta la durata del Festival esperti e studiosi di Nutrizione, Shiatsu, Fitomanzia per consultazioni personalizzate individuali.
E ancora…
Rito Sonoro guidato da Mariangela Gualtieri, fondatrice del Teatro Valdoca, che animerà il suggestivo Chiostro di Palazzo Piccolomini a Pienza.
Spazio ai bambini, che vivranno un fine settimana di vacanza con il campo Scoprimi: un programma di yoga, nutrizione, sound therapy, musica, teatro per bambini e ragazzi, a cura di Zoe Hart, ex DJ del club londinese Ministry of Sound.
Infine…
Cerimonia per la pace condotta da Jonathan Horwitz nella piazza centrale di Pienza, per un rito collettivo aperto a tutti con un’intenzione condivisa.

I LUOGHI
Anche quest’anno sono molteplici i luoghi d’elezione di Aurora, che permettono un percorso itinerante facilmente raggiungibile nel giro di pochi chilometri.
Il centro storico di Pienza apre le porte alle conferenze e alle tavole rotonde nella Sala e nella Biblioteca del Conservatorio, situate proprio sul corso principale.
A Podere Isabella, splendido casale con una vista a perdita d’occhio sulla morbida campagna di Monticchiello e sul Monte Amiata, si sperimentano i seminari introduttivi, si tengono le consultazioni e le cene biologiche (prenotazioni al …) e si parte per la scoperta delle camminate erboristiche lungo i sentieri della Val d’Orcia; il prato della Pieve di Corsignano, mistica pieve romanica dal fascino incomparabile, accoglie i visitatori per le pratiche yoga. Infine, il sabato sera, nel Chiostro di Palazzo Piccolomini si terrà il rito sonoro di Mariangela Gualtieri, e a seguire nella splendida piazza centrale Pio II di Pienza si terrà la cerimonia per la pace.