Audience Development è innovazione sociale

Torino - 21/06/2017 : 21/06/2017

L’Osservatorio Culturale del Piemonte e la Compagnia di San Paolo organizzano a Torino, negli spazi del Piccolo Regio Puccini (piazza Castello 215) e del Museo Egizio (via Accademia delle Scienze 6), “Audience Development è innovazione sociale”, una giornata di lavori sul tema della capacità strategica e dinamica delle organizzazioni culturali di allargare e diversificare il pubblico, oltre che intensificare la propria relazione con esso.

Informazioni

  • Luogo: TEATRO REGIO
  • Indirizzo: Piazza Castello 215 - Torino - Piemonte
  • Quando: dal 21/06/2017 - al 21/06/2017
  • Vernissage: 21/06/2017 ore 10-18
  • Generi: incontro – conferenza

Comunicato stampa

L’Osservatorio Culturale del Piemonte e la Compagnia di San Paolo organizzano mercoledì 21 giugno dalle 10 alle 18 a Torino, negli spazi del Piccolo Regio Puccini (piazza Castello 215) e del Museo Egizio (via Accademia delle Scienze 6), “Audience Development è innovazione sociale”, una giornata di lavori sul tema della capacità strategica e dinamica delle organizzazioni culturali di allargare e diversificare il pubblico, oltre che intensificare la propria relazione con esso



La giornata sarà un’occasione per favorire il confronto non solo sull’ampliamento dei pubblici, ma anche sul tema dell’innovazione culturale che guarda in particolare alle politiche europee volte a sottolineare la centralità del pubblico e della partecipazione culturale come motore di crescita in termini di coesione oltre che di competitività dei territori.

Ad aprire i lavori saranno Luca Dal Pozzolo (direttore dell’Osservatorio Culturale del Piemonte) e Roberto Timossi (componente del comitato di gestione della Compagnia di San Paolo). Seguirà la presentazione dei risultati emersi dalla ricerca “Study on Audience Development. How to place audiences at the centre of cultural organisations”, promossa dalla Commissione Europea e realizzata dal consorzio costituito da Fondazione Fitzcarraldo (capofila), Intercult di Stoccolma, Culture Action Europe di Bruxelles ed Eccom di Roma.
Successivamente Stephen Hadley (Queen’s University Belfast) condividerà riflessioni sugli impatti e sulle implicazioni nelle organizzazioni che adottano un approccio audience centric.
Si terrà successivamente la tavola rotonda “Strategie di Audience Development dalla prospettiva europea a quella locale” - a cui prenderanno parte Erminia Sciacchitano – DG Educazione e Cultura della Commissione Europea, Joanna Szwajcowska (Culture Departement of the City of Warsaw), Sonia Sin (Saragozza culturale), Sandra Aloia (Area Innovazione Culturale della Compagnia di San Paolo) e Matteo Negrin (Presidente dell’Agenzia per lo Sviluppo Locale di San Salvario) – in cui si illustreranno alcune buone pratiche messe in campo da diverse città europee e da realtà che hanno saputo sfruttare al meglio le proprie peculiarità attraverso visioni innovative.

Il pomeriggio, dalle 14.30 alle 18, al Museo Egizio è prevista una sessione di lavoro a porte chiuse, un confronto diretto tra operatori culturali, esperti, fondazioni stakeholder nazionali. Ampio spazio sarà riservato ai 31 progetti “Open” che sono stati selezionati negli ultimi bandi (2015 e 2016). Questa sessione, pensata per offrire un’opportunità concreta di contatto, sarà strutturata sotto forma di speed date della durata di 20 minuti tra rappresentanto dei progetti “Open”, esperti e istituzioni.

Info: www.compagniadisanpaolo.it; www.ocp.piemonte.it