Atelier BLM 2015 – Open Studios

Venezia - 25/03/2015 : 25/03/2015

Primo confronto con il pubblico per i dodici assegnatari degli Atelier Bevilacqua La Masa 2015, che presenteranno le proprie ricerche artistiche in un doppio appuntamento dedicato

Informazioni

  • Luogo: PALAZZO CARMINATI
  • Indirizzo: Campo San Stae 1882 - Venezia - Veneto
  • Quando: dal 25/03/2015 - al 25/03/2015
  • Vernissage: 25/03/2015 ore 17
  • Generi: serata – evento
  • Orari: Palazzo Carminati, Santa Croce 1882/a, ore 17.00 Atelier di: Valentina Furian, Riccardo Giacconi, Caterina Morigi, Davide Sgambaro, Sebastiano Sofia, Valerio Veneruso, Christian Manuel Zanon Chiostro SS. Cosma e Damiano, Giudecca 620, ore 19.00 Atelier di: Enej Gala, Francesco Nordio, Miriam Secco, Matteo Stocco, Annalisa Zegna, Cecilia Jonsson

Comunicato stampa

Atelier BLM 2015
Artists' Talk & Open Studios

Martedì 24 marzo 2015
PRESENTAZIONI DEGLI ARTISTI
Palazzetto Tito, Dorsoduro 2826
dalle 14.30 alle 18.30

Mercoledì 25 marzo 2015
OPEN STUDIOS
Palazzo Carminati, Santa Croce 1882/a, ore 17.00
Atelier di: Valentina Furian, Riccardo Giacconi, Caterina Morigi, Davide Sgambaro, Sebastiano Sofia, Valerio Veneruso, Christian Manuel Zanon
Chiostro SS

Cosma e Damiano, Giudecca 620, ore 19.00
Atelier di: Enej Gala, Francesco Nordio, Miriam Secco, Matteo Stocco, Annalisa Zegna, Cecilia Jonsson

Primo confronto con il pubblico per i dodici assegnatari degli Atelier Bevilacqua La Masa 2015, che il 24 e il 25 marzo presenteranno le proprie ricerche artistiche in un doppio appuntamento dedicato: gli Artists' Talk si terranno a Palazzetto Tito martedì 24, mentre il giorno successivo gli artisti apriranno le porte dei propri studi appositamente allestiti nelle sedi di Palazzo Carminati a San Stae e nel Chiostro dei SS. Cosma e Damiano alla Giudecca.
Gli assegnatari per il 2015, selezionati da un'apposita giuria attraverso un bando di concorso dedicato agli artisti tra i 18 e 35 anni attivi nel Triveneto, sono: Valentina Furian, Enej Gala, Riccardo Giacconi, Caterina Morigi, Francesco Nordio, Miriam Secco, Davide Sgambaro, Sebastiano Sofia, Matteo Stocco, Valerio Veneruso, Christian Manuel Zanon e Annalisa Zegna.

Il programma degli studi d'artista della Bevilacqua La Masa è tra i più antichi d'Europa e ha origine nel 1901 con il lascito di Felicita Bevilacqua La Masa al Comune di Venezia; ad oggi, la Bevilacqua La Masa è l'unica istituzione pubblica italiana ad assegnare annualmente 12 atelier ad altrettanti artisti, attivi nei diversi ambiti delle arti visive (pittura, performance, videoarte, arte relazionale, installazioni, fotografia ecc).
Gli artisti lavoreranno per dodici mesi negli spazi loro assegnati e a loro è dedicato un denso programma che prevede occasioni di confronto con il pubblico, come le giornate di Open Studios, diversi momenti espositivi, come la Notte Bianca dell'Arte, ed altre attività riservate agli assegnatari, come le numerose studio visit con curatori, giornalisti e altro operatori del settore sia italiani sia internazionali. Il programma si conclude con una mostra finale, accompagnata da una pubblicazione.
Per arricchire il programma degli studi, la Bevilacqua La Masa ha attivato una rete di relazioni che l'hanno portata a collaborare con importanti istituzioni, come la Fondazione Musei Civici di Venezia, Fondazione Sandretto Re Rebaudengo di Torino, Viafarini di Milano, la Fondazione Bonotto di Molvena, la Fondazione Spinola Banna per l'Arte di Poirino e il Museo Carlo Zauli di Faenza. Anche grazie al network costruito in questi anni, gli artisti degli Atelier BLM hanno ottenuto numerosi riconoscimenti e partecipato a prestigiose residenze all'estero.
Nel 2015 inoltre, per il sesto anno consecutivo, Stonefly ha deciso di rinnovare il suo sostegno al programma degli studi d'artista, coinvolgendo i giovani assegnatari nella scoperta delle proprie sensibilità aziendali, dalle dinamiche produttive alle sperimentazioni materiali, chiamandoli a reinterpretazione questi stimoli attraverso le proprie pratiche artistiche.
Alcuni importanti partner consentono alla Bevilacqua La Masa di affiancare agli assegnatari degli Atelier alcuni artisti internazionali. Per il secondo anno consecutivo la collaborazione con l'Office for Contemporary Art Norway porta un artista norvegese a Venezia: quest'anno è la volta di Cecilia Jonsson (nata a Stoccolma nel 1980, vive e lavora a Bergen) a Venezia da febbraio a maggio. Si rinnova inoltre la partnership avviata nel 2013 con illycaffè, che nell'ambito del programma illy SustainArt consentirà a Felipe Arturo (Bogotà, Colombia, 1979), selezionato da una giuria internazionale, di trascorrere tre mesi a partire da giugno in residenza alla Bevilacqua La Masa.