Astronomia e utopia

Milano - 06/03/2013 : 06/03/2013

Astronomia e utopia: il cielo stellato come laboratorio sociale conferenza a cura di Giulio Giorello e Stefano Sandrelli.

Informazioni

Comunicato stampa

Astronomia e utopia: il cielo stellato come laboratorio sociale
conferenza a cura di Giulio Giorello e Stefano Sandrelli

Mercoledì 6 marzo 2013 ore 18.00, Auditorium dell’Acquario Civico di Milano
IV appuntamento programma collaterale alla mostra Atomo Luce Energia, Renzo Bergamo, Castello Sforzesco


Nell’ambito della mostra RENZO BERGAMO

Atomo Luce Energia, in corso fino al 17 marzo 2013 presso le Sale Panoramiche del Castello Sforzesco di Milano, si svolge un ricco programma di eventi collaterali - realizzati dall’Associazione Renzo Bergamo per l’Arte e la Scienza - che comprende visite guidate organizzate anche in pausa pranzo (informazioni: www.milanoforyou.it) e una serie di cinque conferenze presso l'Acquario Civico di Milano.

Il quarto di questi appuntamenti, dal titolo Astronomia e utopia: il cielo stellato come laboratorio sociale, è a cura di Giulio Giorello, professore ordinario di Filosofia della Scienza presso l’Università Statale di Milano e di Stefano Sandrelli, responsabile della didattica e divulgazione dell’INAF-Osservatorio Astronomico di Brera, sede di Milano. Partendo da una riflessione sulla teoria di Giordano Bruno (Nola, 1548 – Roma, 1600), secondo cui esisterebbero infiniti mondi, l’incontro si focalizza sulle ricerche e gli studi compiuti dagli scienziati negli ultimi venti anni, che hanno identificato un migliaio di pianeti intorno a stelle diverse dal Sole. L’universo si sta dunque trasformando da “regno del pensiero” a “regno delle possibilità”: culla ideale di tutte le utopie.

Giulio Giorello è curatore della mostra Atomo Luce Energia insieme a Claudio Cerritelli (professore di Storia dell’Arte contemporanea presso l’Accademia di Belle Arti di Brera e critico d'arte), e a Simona Morini (professore di Teoria delle decisioni razionali e dei giochi presso l’Università IUAV a Venezia). I suoi principali interessi riguardano i rapporti tra filosofia e matematica, tra scienza e fede, nonché tra autonomia della ricerca scientifica e modelli di organizzazione sociale e politica. Autore di numerose pubblicazioni, dirige la collana Scienza e Idee per Raffaello Cortina Editore ed è editorialista del Corriere della Sera.
Stefano Sandrelli, fisico e astronomo di formazione, comunicatore della scienza per passione, collabora con l'Agenzia Spaziale Europea, per la quale cura una pillola televisiva di informazione sullo spazio. Ha scritto diversi libri di divulgazione della scienza, alcuni dei quali per bambini, e oltre a partecipare attivamente a molti festival scientifici, ha curato numerosi spettacoli teatrali.

Promossa dal Comune di Milano – Cultura, Moda, Design, Castello Sforzesco e Palazzo Reale insieme all’Associazione Renzo Bergamo per l’Arte e la Scienza, la mostra Atomo Luce Energia è aperta al pubblico a ingresso gratuito. All’interno delle Sale Panoramiche del Castello Sforzesco è stata realizzata un’accurata selezione di cinquantacinque opere, facenti parte di cinque dei sette periodi che scandirono la sua vita: Concetti Cosmici, Astrarte, Immagine e Somiglianza, Estetica del Caos, Archeologia Cosmica.

La prossima conferenza, ultima delle cinque in programma, è prevista martedì 12 marzo e ha titolo L’abilità nascosta. Le tecniche della pittura italiana del Novecento, con Marco Carminati (giornalista, Il Sole 24 ORE) e Isabella Villafranca Soissons (direttore dipartimento Conservazione e Restauro, Open Care).