Aste 98 99 100

Genova - 13/12/2011 : 15/12/2011

Wannenes Art Auctions chiude il 2011 con due aste dedicate al XX secolo: Arte Moderna e Contemporanea il 15 dicembre e Arti Decorative e Design il 14 dicembre.

Informazioni

Comunicato stampa

ARTI DECORATIVE E DESIGN DEL XX SECOLO
13 DICEMBRE 2011
Genova, ottobre 2011. Wannenes Art Auctions chiude il 2011 con due aste dedicate al XX secolo: Arte Moderna e
Contemporanea il 15 dicembre e Arti Decorative e Design il 14 dicembre.
Come in tutti i cataloghi di Design e Arti Decorative del XX secolo, anche in questo l’illuminazione occupa larga
parte, ciò non di meno il catalogo dell’asta 97 propone anche un’eccellente selezione di arredi, di oggetti e di
complementi d’arredo

La diversificazione dei lotti proposti è supportata, per fornire un’ampia offerta di spunti
collezionistici, dalla molteplicità dei designer che li hanno firmati, dalla differenziazione delle aziende che li
hanno prodotti, tutte leader del mercato, e dalla presenza di pezzi vintage del più puro Italian Style, una
proposta quest’ultima che s’indirizza anche ad un pubblico giovane per aprirlo al collezionismo con opere di design
interessanti, attinenti all’attualità e al gusto ma assolutamente accessibili.
Tra i lotti che saranno battuti il 14 dicembre a Palazzo del Melograno si segnala:
• LAMPADA DA TERRA ARENZANO (Stima 3.000/3.500 Euro) prodotta da Azucena e disegnata da Ignazio Gardella nel
1963 per gli arredi dell’Hotel Punta San Martino, inaugurato proprio quell’anno all’interno della pineta di
Arenzano conosciuta, all’epoca, come “il mare di milanesi”. Questo comprensorio fu, e lo è tuttora, uno degli
esempi più evidenti della creatività del design italiano del secondo dopoguerra poiché al suo interno la grande
maggioranza degli edifici fu progettata ed arredata dai più famosi architetti e designers dell'epoca quali Gio Ponti,
Ignazio Gardella, Luigi Caccia Dominioni, Vico Magistretti ed altri
Sempre per il settore illuminazione ricordiamo:
• una rara LAMPADA DA TERRA MOD. N° 2229 prodotta da Fontana Arte all'inizio degli anni '60
• una LAMPADA DA PARETE di Max Ingrand, infrequente sul mercato, progettata negli anni '60 per gli arredi del salone
delle riunioni della sede milanese del Credito Regionale Lombardo
• una LAMPADA DA TERRA MOD. "OCCHIO" di Angelo Lelii prodotta da Arredoluce - Monza alla fine degli anni '50
• una LAMPADA DA TERRA "LUMINATOR" disegnata da Franco Buzzi e prodotta da O Luce negli anni '50
• DUE RARE PLAFONIERE con neon singolo di Gino Sarfatti per Arteluce prodotte negli anni ’60
Tra i complementi d’arredo segnaliamo:
• un PORTAOMBRELLI in alluminio anodizzato di Ettore Sottsass jr. prodotto dalla Rinovel alla metà degli anni '50
• un VASO in cristalo e argento di Cleto Munari
• una SCULTURA in cristallo di Jean Pierre Demarchi per Daumm
• PIASTRELLA di Gio Ponti in ceramica policroma raffigurante Madonna con Bambino
• uno SPECCHIO degli anni ’70 di Lorenzo Burchiellaro
Inoltre:
• una SELEZIONE DI MOBILI danesi
• uno SCRITTOIO DA CAMERA attribuito a Paolo Buffa
• ALCUNI ARREDI disegnati da Gianfranco Frattini, da Ponti, Minoletti, Tobia Scarpa
• serie di ARREDI ORIGINALI DEGLI ANNI ’50 disegnati da Paolo Tilche provenienti da una abitazione della Pineta di
Arenzano
• INTERI ARREDI DI UNA ABITAZIONE MILANESE.