Astazioni e Figurazioni

Desio - 03/05/2014 : 11/05/2014

Mostra triplice personale.

Informazioni

  • Luogo: VILLA TITTONI TRAVERSI
  • Indirizzo: Via Giovanni Maria Lampugnani - Desio - Lombardia
  • Quando: dal 03/05/2014 - al 11/05/2014
  • Vernissage: 03/05/2014 ore 16
  • Generi: arte contemporanea, collettiva
  • Orari: da lunedì a sabato dalle ore 16.00 alle ore 19.00 Festivi dalle ore 10.00 alle 12.00 - 16.00 – 19.00.

Comunicato stampa

Organizzata dall’Associazione Culturale Calabresi e grecanici di Calabria di Desio Nicola Argiropulo, presieduta dal Prof. Sclapari, che presenterà la triplice personale di Pierluigi Cocchi, Pasqualino Colacitti e Alfredo Mazzotta, in ricordo di Pierino Romanò nel triennio della morte, a Villa Cusani Tittoni Traversi di via Lampugnani 66 Desio con inaugurazione sabato 03 maggio alle ore 16.00, patrocinata dall’amministrazione Comunale nel mese del Culturando.
La triplice personale è definita “FIGURAZIONI – ASTRAZIONI “ che si vuole dimostrare come partendo dalla realtà si possono ottenere stili diversi


Gli artisti hanno un curriculum internazionale, pluri-premiati, con opere in musei, collezioni comunali e private in Italia e all’estero. Di loro hanno scritto poeti, narratori e critici d’arte importanti.
Alfredo Mazzotta nei bronzi esalta la maternità e la bellezza delle donni e nel Cristo a biro il simbolo di chi muore innocente per salvare gli altri.
Pierluigi Cocchi armonizza pittura, architettura e modellato in creta con una figurazione essenziale, personale, dai colori luminosi,
che esalta la donna in vetrine di successo ma col simbolo vietata la violenza sulle donne, sul paesaggio, sugli sfruttati e poveri, su tela e in tridimensionalità.
Pasqualino Colacitti analizza la realtà e il mito della Magna Grecia, la tragedia dei migranti, del razzismo, del terrorismo, della mafia, la speranza dell’emigrazione interna, la vittoria per la libertà dei pacifisti, l’uomo che viene santificato, l’ulivo simbolo della pace, le immagini di poeti e scrittori, la comicità dell’attore, la grandezza della scienza e dello sport.
Pierino Romanò rimasto orfano, fa diversi lavori, poi l’impiegato nell’industria di vernici, sindacalista, segretario del PSI, vice sindaco, cofondatore del Circolo Culturale Seregn de la memoria, Presidente del Comitato antifascista per festeggiare il 25 Aprile, ricevendo nel terzo millennio la targa del 25 Aprile. Sposa Milena ed ha due figlie. Dirige il settimanale “La Nuova Brianza”, collabora con gli studi di Lombardi, pubblica, poesie, racconti e conazoni musicate.
Il poeta Mimmo De Caprio, in lingua napoletana dedica agli artisti e a Pierino Romanò un interessante poesia.