Asta di Arte Moderna e Contemporanea

Firenze - 10/12/2011 : 10/12/2011

La Casa d’Aste Pananti di Firenze presenta, per il mese di dicembre, un’importante asta di Arte Moderna e Contemporanea costituita da oltre 300 opere che affronterà un’excursus tra autori contemporanei, consolidati ed emergenti, oltre ad un’accurata selezione di autori di arte moderna.

Informazioni

  • Luogo: CASA D'ASTE - GALLERIA PANANTI
  • Indirizzo: Via Maggio 28/28a - 50125 - Firenze - Toscana
  • Quando: dal 10/12/2011 - al 10/12/2011
  • Vernissage: 10/12/2011 ore 16
  • Generi: asta

Comunicato stampa

Dopo il successo dell’asta legata agli autori dell’800 e ‘900, che ha visto un capolavoro di Fattori fare da protagonista, la Casa d’Aste Pananti di Firenze presenta, per il mese di dicembre, un’importante asta di Arte Moderna e Contemporanea costituita da oltre 300 opere che affronterà un’excursus tra autori contemporanei, consolidati ed emergenti, oltre ad un’accurata selezione di autori di arte moderna


L’asta, in unica sessione, si svolgerà sabato 10 dicembre 2011 alle ore 16 al Palazzo Ridolfi (via Maggio 15, Firenze) e, dopo un’anteprima che si è svolta a Milano nella nuova sede della Galleria, nella splendida location di via dell’Orso 9, nel cuore di Brera, sarà preceduta da un’esposizione Palazzo Ridolfi che si terrà da domani, venerdì 2 dicembre fino al 9 (orario 10.00 -19.00). Oltre a meravigliosi disegni di Sironi, Severini, Picasso, De Chirico, Morlotti, Campigli e Guttuso e a straordinarie opere di Sughi, Balla, Bueno e Rosai, alcune meritano una menzione particolare.
Innanzitutto la “Composizione Cubo-Suprematista” del 1920 dell’artista russa Ljubov Sergeevna Popova (Olio su tavola cm.61x50.5, lotto 264, stima 150.000/250.000): si tratta di un’opera rara poiché realizzata da una delle poche artiste donne dell’Unione Sovietica, scomparsa nel 1924 a soli 35 anni e rappresentante dell’avanguardia russa legata al cubismo, suprematismo e costruttivismo. In quest'opera infatti la presenza di elementi quasi astratti anticipa taluni risultati che saranno propri del Suprematismo anche se l'artista elimina la profondità spaziale ricordando anche il cubismo.
Poi la bellissima “Cariatide” di Fausto Melotti del 1950 (Ceramica smaltata cm. 155x63x90, lotto 265, stima 80.000/100.000): l’opera fa parte di due grosse sculture in ceramica che ornavano lo scalone principale del salone d'onore della nave chiamata “Conte Grande” insieme ad un'altra opera dell’architetto Gio Ponti.
Infine una spettacolare “Natura Morta” di Giorgio Morandi del 1950 che fa da copertina al catalogo (Olio su tela cm. 35x45, lotto 269, stima 700.000/900.000) dallo stile inconfondibile del maestro bolognese.
Fra gli altri capolavori all’asta da non perdere il cartone di Emilio Vedova, le due carte di Lucio Fontana e una meravigliosa veduta di Capri di Piero Marussigh.
Per la prima volta sarà possibile seguire l’asta anche in streaming, grazie al nuovo sito www.pananti.com su cui, una volta registrati, sarà possibile, con un semplice clic, fare un’offerta per un’opera anche online.